19:08 14 Agosto 2020
Mondo
URL abbreviato
102
Seguici su

Una fuga di dati di massa del colosso dei social media con sede negli Stati Uniti ha reso 267 milioni di persone vulnerabili ad hacking e phishing. La società di sicurezza informatica Comparitech è stata tra le prime a rivelare la violazione della comunità globale.

Una lunghissima lista di ID, principalmente utenti americani, è stata disponibile online per circa due settimane in un formato non protetto su diversi forum di hacker, secondo la società di sicurezza informatica Comparitech.

"Riteniamo che si tratti d'informazioni probabilmente ottenute prima delle modifiche apportate negli ultimi anni per proteggere meglio le informazioni delle persone", ha detto un portavoce di Facebook, aggiungendo che la società "stava esaminando questo problema".

Secondo un'indagine condotta da Comparitech, "la raccolta di dati è molto probabilmente il risultato di un'operazione di scraping illegale o di abuso dell'API di Facebook (interfaccia di programmazione dell'applicazione) da parte di criminali in Vietnam". Gli ID esposti contenevano "un ID Facebook univoco, un numero di telefono, un nome completo, un timestamp".

La società di sicurezza informatica ritiene che gli hacker abbiano ottenuto i dati dall'API per sviluppatori di Facebook prima che la società limitasse l'accesso ai numeri di telefono nel 2018. L'API di Facebook, tuttavia, potrebbe anche avere una vulnerabilità che consentirebbe ai criminali di accedere alle informazioni personali anche dopo che tale accesso è stato limitato, secondo la società di sicurezza informatica.

La fuga di dati di massa è solo la più recente di una lunga serie di violazioni da parte del social media di Mark Zuckerberg. A settembre sono stati esposti ben 419 milioni profili in diversi database, inclusi numeri di telefono e ID di Facebook, secondo il rapporto dei media, aggiungendo che circa 133 milioni di account statunitensi sono stati lasciati in un server online aperto senza password per proteggerli, compresi quelli di alcune celebrità.

Correlati:

Mark Zuckerberg rifiuta a richieste di bandire Donald Trump sui social
Zuckerberg non venderà Instagram e Whatsapp
Omelette alla Zuckerberg
Tags:
Mark Zuckerberg, USA, Facebook
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook