08:54 04 Luglio 2020
Mondo
URL abbreviato
0 30
Seguici su

Tutti e cinque i satelliti europei si sono separati con successo dal razzo vettore Soyuz-ST lanciato nel corso della giornata di oggi dal centro spaziale di Kourou nella Guyana francese, ha dichiarato Stéphane Israël, amministratore delegato di Arianespace.

Durante il lancio sono stati lanciati in orbita il satellite radar italiano di seconda generazione COSMO-SkyMed per il telerilevamento della Terra, il telescopio spaziale europeo CHEOPS, il piccolo satellite di ricerca francese EyeSat, il primo nanosatellite francese ANGEL e il dispositivo spaziale europeo OPS-SAT.

Il primo a staccarsi dal razzo vettore Soyuz poco dopo 20 minuti dal lancio è stato il satellite COSMO-SkyMed, il secondo CHEOPS, poi in successione OPS-SAT, EyeSat e ANGELS hanno raggiunto l'orbita.

"Grazie ai partner russi di Arianespace - Roscosmos, RSC Progress, NPO Lavochkin e TsENKI per la collaborazione per il lancio", ha twittato Stéphane Israël.​

"La nuova generazione dei satelliti Cosmo-SkyMed permette al nostro Paese di confermare un'eccellenza tecnologica Italiana, riconosciuta a livello mondiale. La nuova generazione rafforzerà la leadership del nostro Paese nel settore dell'osservazione della Terra da satellite e dei suoi servizi ed applicazioni, quale efficace strumento di crescita economica e benessere sociale", ha dichiarato il presidente dell'Asi, Giorgio Saccoccia.

Il lancio: cronologia degli eventi

Il lancio del razzo è avvenuto oggi alle 9.54 dell'orario italiano. Era previsto per la giornata di ieri, ma, secondo Roscosmos, è stato cancellato per un malfunzionamento rilevato nel sistema di controllo del razzo. Arianespace, società che fornisce servizi di lancio per satelliti mediante i razzi Vega, Soyuz e Ariane-5 dal cosmodromo di Kourou, aveva precedentemente annunciato la sostituzione delle apparecchiature difettose.

Il lancio di Soyuz è stato il nono ed ultimo lancio dell'anno dal centro spaziale di Kourou, nonché il terzo nell'anno per il veicolo di lancio russo.

Il video del lancio

Tags:
Satellite, Spazio, Roscosmos, Russia, Soyuz
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook