14:11 29 Gennaio 2020
Mondo
URL abbreviato
0 02
Seguici su

La prima vittima accertata era stata una bambina di appena 6 anni, mentre altri 6 corpi sono stati estratti successivamente dalle macerie.

Si contano le vittime nelle Filippine dopo il forte sisma che ieri ha colpito l'isola di Mindanao, nella parte sud del Paese.

Secondo le ultime informazioni almeno 7 persone avrebbero perso la vita a causa della forte scossa, mentre ancora si scava tra le macerie alla ricerca di eventuali altri superstiti.

La prima vittima accertata del sisma era stata una bambina di appena 6 anni, mentre altri sei corpi sono stati estratti nelle ore successive.

Ieri mattina, intorno alle 07:11 ora italiana, un terremoto di magnitudo 6.9 ha colpito a 56 km a sud-est della città di Davao, con l'ipocentro che è stato localizzato a 53 km di profondità.

Dalla zona interessata sono state condivise diverse fotografie che mostrano i danni causati a strade, edifici ed infrastrutture.

Le isole Filippine sono situate in una zona ad intensa attività sismica, meglio nota come Anello di fuoco e fenomeni di questo genere non sono affatto una rarità.

RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik