02:40 06 Dicembre 2020
Mondo
URL abbreviato
1111
Seguici su

In precedenza Ankara aveva minacciato di "cacciare" le forze americane dalla base aerea di Incirlik, dove Washington tiene una parte del suo arsenale nucleare.

Il ministro degli Esteri turco Mevlut Cavusoglu ha nuovamente affermato l'intenzione del suo Paese di mantenere le dotazioni di sistemi di difesa anti-aerea S-400 acquistati dalla Russia "qualunque sia la conseguenza".

Le dichiarazioni di Cavusoglu arrivano in risposta agli atti del Congresso degli Stati Uniti che ha intrapreso i primi passi formali per l'introduzione di nuove sanzioni nei confronti di Ankara.

Il ministro ha poi spiegato che la Turchia era "disperata" alla ricerca di un nuovo sistema di difesa anti-aerea e che, in quel momento, gli Stati Uniti si sono girati dall'altra parte mentre la Russia si è mostrata disponibile a trattare la vendita di una partita di S-400, definiti "vitali".

Infine, Cavusoglu ha avvertito che se Washington deciderà di punire Ankara con delle sanzioni, quest'ultima sarà costretta a reagire allo stesso modo.

"Le minacce di sanzioni non funzionano mai. Ma se ci saranno sanzioni, la Turchia dovrà rispondere in modo reciproco", ha detto Cavusoglu.

L'acquisto degli S-400

La Russia e la Turchia hanno firmato un accordo preliminare da 2,5 miliardi di dollari per la consegna di quattro batterie S-400 nel dicembre 2017. Un accordo per un secondo gruppo di sistemi missilistici S-400 dovrebbe essere firmato nel 2020. Le consegne dei quattro divisioni degli S-400 alla Turchia sono state completate in anticipo lo scorso 1 novembre.

L'acquisto del sistema russo da parte di Ankara ha causato una crisi nei rapporti tra Turchia e NATO, in particolare le autorità statunitensi. Washington pretendeva che Ankara rinunciasse agli armamenti russi offrendo in cambio le unità di contraerea statunitensi Patriot e minacciando di ritardare o addirittura annullare la vendita dei caccia più moderni F-35, nonché di imporre sanzioni in conformità con la legge "Countering America's Adversaries Through Sanctions Act" ("Legge sul contrasto degli avversari dell'America attraverso le sanzioni").

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook