12:49 28 Novembre 2020
Mondo
URL abbreviato
426
Seguici su

Ieri il Senato USA si è unito alla Camera dei Rappresentanti approvando una risoluzione per riconoscere ufficialmente il genocidio armeno, che per anni è stato un tema controverso nella politica americana.

Venerdì il ministero degli Esteri turco ha convocato l'ambasciatore degli Stati Uniti nel paese per la recente decisione del Senato americano di riconoscere il genocidio armeno.

Giovedì, il Senato si è unito alla Camera dei Rappresentanti approvando una risoluzione per riconoscere ufficialmente il genocidio armeno, che per anni è stato un problema di divisione nella politica americana.

La Camera bassa ha votato per l'atto legislativo alla fine di ottobre in risposta alla controversa offensiva turca, Fonte di Pace, contro la milizia curda nella Siria nord-orientale.

Tra la fine del XIX e l'inizio del XX secolo, gli armeni si trovarono una minoranza sempre più perseguitata nell'impero ottomano in difficoltà. Nel 1915, secondo un certo numero di storici, furono uccisi oltre 1,5 milioni di armeni. Il fatto del genocidio del popolo armeno nell'Impero ottomano è stato riconosciuto da oltre 30 paesi, tra cui l'Italia.

La questione tradizionalmente provoca un forte contraccolpo in Turchia, che continua a respingere le accuse. I senatori repubblicani avevano precedentemente bloccato la risoluzione più volte su richiesta della Casa Bianca, che ha cercato di evitare un ulteriore deterioramento dei legami con l'alleato della NATO.

Correlati:

Ankara accusa miliziani curdi dell'autobomba nella città siriana al confine con la Turchia
Kim Kardashian celebra riconoscimento genocidio armeno
Senato Usa adotta risoluzione su riconoscimento genocidio armeno
Tags:
Camera dei rappresentanti, USA, Senato, NATO
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook