15:56 05 Dicembre 2020
Mondo
URL abbreviato
0 12
Seguici su

I soccorritori hanno scoperto i corpi di sei vittime dopo l'eruzione del vulcano Whakaari in Nuova Zelanda, riporta la polizia del paese.

Una squadra di salvataggio di otto persone, dopo diversi giorni di pausa dei soccorsi a causa dell'eruzione e dell'emissione di gas velenosi da parte del vulcano, è sbarcata sull'isola per cercare i resti delle vittime.

"Sei corpi sono stati preparati per il trasporto aereo dall'isola del vulcano Whakaari e il processo di trasporto verso la (nave) Wellington in elicottero è iniziato", ha dichiarato una dichiarazione delle forze dell'ordine su Twitter.

I resti di una delle vittime sono già stati portati via dall'isola.

La spedizione è stata complicata da fattori di rischio, in quanto gli esperti non escludono una seconda eruzione nelle prossime 24 ore con una probabilità del 50-60%.

L'eruzione vulcanica si è verificata sull'isola vulcanica di Whakaari il 9 dicembre. Il bilancio delle vittime dell'eruzione è salito a otto. Diverse persone risultano disperse. È stato riferito che molte vittime hanno riportato lesioni molto gravi, 27 su 31 hanno subito ustioni su oltre il 30% della corpo, molte hanno anche ricevuto ustioni alle vie respiratorie. Più tardi, un rappresentante di uno degli ospedali ha affermato che in due vittime le ustioni coprono fino al 90% del corpo. La polizia suggerisce che non ci sono sopravvissuti sull'isola.

Correlati:

Nuova Zelanda, vulcano Whakaari riprende attività e blocca i soccorsi
Esplosione del vulcano Whakaari, sull'isola non ci sono più segni di vita
Tags:
Nuova Zelanda
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook