23:25 03 Marzo 2021
Mondo
URL abbreviato
125
Seguici su

Lo ha dichiarato durante una conferenza stampa il generale Yury Borenkov, direttore del Centro russo per la riconciliazione delle parti siriane in conflitto.

"Il Centro russo per la riconciliazione delle parti siriane in conflitto ha ricevuto informazioni secondo cui i leader del gruppo terroristico Tahrir al-Sham, insieme ai membri dell'organizzazione pseudo-umanitaria dei "Caschi Bianchi" progettano di condurre nei centri abitati della parte meridionale della zona di de-escalation di Idlib una messinscena con l'uso di sostanze chimiche e la distruzione di infrastrutture civili", ha detto il generale russo.

Ha osservato che l'obiettivo di queste provocazioni è la preparazione di materiali fotografici e video per la diffusione su siti internet e sui media mediorientali e occidentali per promuovere accuse contro le forze governative siriane in relazione all'uso di armi chimiche contro civili e attacchi indiscriminati.

Borenkov ha inoltre riferito che si è svolto l'ennesimo pattugliamento congiunto russo-turco lungo una via di comunicazione importante nella provincia di Aleppo e la copertura aerea del convoglio è stata fornita dagli elicotteri e dagli aerei russi.

Inoltre sono proseguiti i pattugliamenti della polizia militare russa in diverse zone della provincia di Aleppo, così come della provincia di Raqqa, ex capitale del sedicente Stato Islamico.

Tags:
Terrorismo, Idlib, Armi chimiche, Russia, centro russo per la riconciliazione siriana, Siria, crisi in Siria
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook