03:47 29 Settembre 2020
Mondo
URL abbreviato
326
Seguici su

Greta Thunberg, 16 anni, elevata allo status di guru del clima da politici e media, con 14 colleghi attivisti adolescenti ha esortato la Norvegia e il Canada a ridurre la loro produzione di petrolio e gas perché viola i diritti dei bambini in tutto il mondo.

Continuare a estrarre petrolio e gas, violerebbe la Convenzione delle Nazioni Unite per i diritti dei bambini. Questo il messaggio di Greta Thunberg al primo ministro norvegese Erna Solberg e al primo ministro canadese Justin Trudeau.

“La Norvegia dovrebbe onorare le proprie responsabilità verso i bambini di tutto il mondo”, ha dichiarato Thunberg in una lettera al primo ministro norvegese Erna Solberg, co-firmata da altri 14 attivisti. Secondo gli attivisti, la Norvegia deve “dimostrare come un importante produttore ed esportatore di combustibili fossili possa abbandonare questi inquinanti”, e “tracciare la strada per altre economie che dipendono dai combustibili fossili”.

Mentre la Norvegia viene acclamata come un campione del rispetto del clima, i firmatari hanno sottolineato che non ha raggiunto i propri obiettivi climatici. La lettera pone in evidenza il giacimento petrolifero Johan Sverdrup di recente scoperta, con una capacità di 660mila barili di petrolio al giorno, secondo Equinor.

“Queste nazioni hanno bisogno di compiere passi per proteggere il futuro della mia generazione”, dice Alexandria Villaseñor alla Norwegian national broadcaster (NRK), la risposta USA a Greta Thunberg, che ha organizzato scioperi simili all’esterno della sede principale della Nazioni Unite a New York. Alexandria descrive la crisi climatica come “la più grande sfida della mia generazione”.

Oltre a Thunberg dalla Svezia e Villaseñor dagli Usa, i firmatari provengono da una serie di Paesi, tra cui le Isole Marshall, Palau, Brasile, Argentina, Francia, Germania, Tunisia, Nigeria, India e Sudafrica.

“Abbiamo un tetto. Il mondo non dovrebbe riscaldarsi oltre gli 1,5 gradi. Avviando la nuova produzione di petrolio e gas, si ignora questo massimale. Si preferisce la benzina in un mondo che già brucia”, ha dichiarato a NRK Michael Hausfeld, direttore dello studio legale Hausfeld LLP, che rappresenta i firmatari.

Gli stessi firmatari in precedenza avevano presentato una lettera formale di protesta alle Nazioni Unite a settembre contro Francia, Germania, Brasile, Argentina e Turchia per non aver fatto la loro parte nella lotta ai cambiamenti climatici. La loro ultima missione coincide con il vertice sul clima delle Nazioni Unite a Madrid. La Thunberg è arrivata la scorsa settimana dagli Stati Uniti, dove aveva coniato il suo marchio ‘How dare you”, che accusava i politici di rubargli “l’infanzia e i suoi sogni”. Thunberg è una studentessa di 16 anni, si è presa un anno sabbatico per diffondere il suo messaggio circa gli imminenti cambiamenti climatici. Da quando evita gli aeroplani a causa della loro impronta ecologica, Thunberg ha intrapreso solo viaggi via mare.

Non è la prima volta che Thunberg si scaglia contro Norvegia e Canada. In ottobre ha denunciato il record di emissioni della Norvegia e ha respinto il premio per l’ambiente del Consiglio nordico, accusando le politiche petrolifere norvegesi come uno dei motivi del rifiuto. Durante il suo viaggio nelle Americhe, Thunberg si è unita a una manifestazione sul clima in Alberta, il cuore energetico del Canada, chiedendo un’azione climatica più efficace. L’attivismo di Greta le è valso un murale a Edmonton, in Canada, che è stato successivamente deturpato da messaggi pro-petrolio e insulti in lingua francese.

​Dopo aver superato il Qatar nel 2017, la Norvegia è il secondo maggiore esportatore di gas naturale al mondo dietro solo la Russia e uno dei maggiori esportatori di petrolio in Europa. L’industria petrolifera e del gas rappresenta circa un quarto del Pil del paese, e degli investimenti totali e delle entrate statali.

Il Canada è il terzo paese al mondo per riserve di petrolio ed è il quinto produttore di gas naturale e greggio al mondo. La produzione e la consegna di prodotti petroliferi e gas naturale contribuisce a poco meno del 10% del Pil canadese.

Correlati:

Ritorno al futuro? Una sosia di Greta Thunberg appare in una foto di 120 anni fa
Santa Greta! La Thunberg in Svezia si studia durante l'ora di religione
Greta Thunberg premiata con il ‘Nobel alternativo’
Tags:
Tutela dell'ambiente, Ambiente
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook