15:24 24 Gennaio 2020
Mondo
URL abbreviato
142
Seguici su

In Indonesia presto l'amministrazione controllata dalle IA potrebbe diventare una realtà ben tangibile, con un progetto che vedrà la luce nei prossimi anni.

L'Indonesia, un paese con 260 milioni di abitanti, è purtroppo molto abituato a scandali legati alla corruzione. Prove di corruzione tra i funzionari pubblici sono stati messi in luce sia da ricerche esterne, sia interne all'amministrazione pubblica. 

Alcune di queste hanno evidenziato che quasi la metà dei funzionari avrebbero accettato delle bustarelle, creando sprechi per centinaia di milioni di euro ogni anno.

Per risolvere tutte queste problematiche, il presidente del Paese Joko Widodo, eletto nello scorso mese di aprile, ha presentato un programma che punta a potenziare la produzione interna indonesiana, cercando di far sì che l'Indonesia non si limiti più a esportare materiali grezzi come carbone e bauxite.

Per recidere i legami di dipendenza della nazione alle risorse naturali e favorire il passaggio ad un'economia più specializzata, occorrerà però anche e soprattutto ridurre il tasso di corruzione e semplificare i processi burocratici.

Le IA scendono in campo

Per farlo, è previsto un processo di semplificazione dell'amministrazione pubblica, attualmente suddivisa su quattro livelli, che verranno ridotti a due, con le IA che saranno incaricate di coprire il gap che potrebbe venirsi a creare.

"Ho disposto che (i livelli intermedi dell'amministrazione pubblica ndr) siano rimpiazzati dalle Intelligenze Artificiali. La nostra burocrazia sarà molto più veloce con le IA", ha dichiarato il presidente.

Considerando che il la coalizione di governo di Widodo occupa grossomodo il tre quarti dei seggi in Parlamento, è facile aspettarsi che tale progetto ha più di qualche possibilità di venire realizzato nel corso dei prossimi mesi ed anni.

RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik