19:47 20 Gennaio 2020
Mondo
URL abbreviato
0 01
Seguici su

La finale del concorso internazionale "Hackathon de Noël: Le pont numérique" si è conclusa con la finale disputata a Mons, in Belgio, e Nizza, in Francia, il 5 e il 6 dicembre scorso, con le due città che sono state collegate attraverso un ponte digitale.

Alla manifestazione "Hackathon de Noël: Le pont numérique", dedicata all'elaborazione e allo sviluppo di nuove strategie per l'economia digitale, hanno partecipato 64 persone appartenenti a diversi istituti d'istruzione superiore europei, provenienti da Francia, Belgio, Svezia, Bielorussia e Russia.

Per 24 ore, 16 squadre si sono date battaglia nel tentativo di elaborare i più originali ed innovativi prodotti digitali. Per le loro creazioni, i partecipanti hanno utilizzato maxidati, nuove tecnologie di produzione, wireless, internet industriale, realtà virtuale e aumentata, tecnologie di geotargeting e di geolocalizzazione, grazie all'ausilio dei sistemi GLONASS e GPS.

"L'Hackathon non è stato facile per la giuria, ma allo stesso tempo è risultato molto interessante. Non è così semplice garantire lo svolgimento di un evento in due posti contemporaneamente, utilizzando dei canali di comunicazione a distanza. Tutti i partecipanti hanno utilizzato degli approcci davvero originali e proposto soluzioni, che non avremmo mai potuto neanche immaginare prima di incontrarli", ha dichiarato il presidente della giuria e del Consiglio dell'associazione dei partecipanti al mercato della moneta elettronica Vitkor Dostov.

Tra le tante squadre, a distinguersi sono state quella svedese, che portava avanti un progetto relativo alla raccolta dei rifiuti, il cui approccio è risultato davvero innovativo, ma anche quella della Bashkiria, che è riuscita ad elaborare un codice abbastanza lungo e complesso.

La palma di vincitore assoluto, tuttavia, è andata al gruppo della Chalmers University of Technology, proveniente dalla Svezia. Per quanto riguarda la nomination a "Migliore soluzione socialmente utile" ha trionfato invece la squadra dell'Università statale bielorussa.

Andando avanti, gli studenti dell'Istituto Politecnico di San Pietroburgo e quelli dell'Università russa dell'amicizia tra i popoli sono arrivati primi ex aequo per quanto concerne il premio "Migliore soluzione pratica". Ai discenti dell'Università statale della Bashkiria, infine, è andato il premio speciale della giuria.

Alle eliminatorie del Hackathon, che si sono tenute tra il 26 novembre e il 3 dicembre, avevano partecipato 202 partecipanti, provenienti da sei Paesi: Russia, Francia, Belgio, Svezia, Bielorussia, Italia e Montenegro.

L'evento "Hackathon de Noël: Le pont numérique" è stato organizzato dalla non profit dell'istruzione "Istituto internazionale per la difesa del lavoro, in collaborazione con l'Accademia ingegneristica dell'Università russa per l'amicizia tra i ppopoli, l'Accademia IT SAMSUNG (Russia), l'azienda Qube (Svezia) e l'Associazione dei partecipanti al mercato della moneta elettronica (Russia).

 

RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik