12:11 29 Gennaio 2020
Mondo
URL abbreviato
208
Seguici su

E' questo il risultato di una ricerca che punta a creare fonti di tessuto e di organi da utilizzare per trapianti su esseri umani.

Un equipe di scienziati cinesi ha terminato il processo di creazione di un ibrido tra la scimmia e il maiale nell'ambito di una ricerca per il trapianto di organi di animali da utilizzare sugli esseri umani.

Le due scimmaiali, questo il nome che potremmo dare alla nuova specie creata in laboratorio, purtroppo non sono sopravvissute più di una settimana dopo la loro nascita, ma nel loro sangue è stato trovato DNA sia di suino che di macaco.

I due esemplari, stando a quanto riportato dalla rivista New Scientist, sono stati generati tramite l'impianto di circa 4000 embrioni di scimmia all'interno del corpo di una scrofa.

Le cellule, inoltre, sono state modificate in modo da emettere un bagliore così da poterne rilevare la presenza all'interno dei discendenti.

L'obiettivo della ricerca

I ricercatori puntano a creare degli animali che possano crescere in buone condizioni di salute, fino a creare esemplari che possiedano organi contenenti unicamente DNA di scimmia.

"Siamo un passo più vicini al poter produrre tessuto con funzioni specifiche e organi all'interno di organismi animali", hanno spiegato i ricercatori.

Non si tratta della prima volta al mondo in cui sono stati creati degli ibridi in laboratorio: già nel 2010, presso la Stanford University, in California, vennero generati dei topi dotati di pancreas di ratto.

RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik