15:07 26 Settembre 2020
Mondo
URL abbreviato
1100
Seguici su

Le recenti sanzioni introdotte da Washington sulle vendite petrolifere iraniane hanno portato Teheran a studiare una finanziaria che renda la Repubblica Islamica meno dipendente dal greggio.

Il presidente iraniano hassan Rouhani ha presentato al Parlamento la nuova finanziaria, che sarà incentrata sul contrasto delle sanzioni imposte dagli USA, limitando la dipendenza economica di Teheran in materia di esportazioni petrolifere, bersaglio principale di Washington.

"Questa è una finanziaria ideata per resistere alle sanzioni, e per essere quanto più possibile indipendenti dal petrolio", ha dichiarato Rouhani di fronte alle Camere.

Stando a quanto riportato dall'agenzia Reuters, la manovra iraniana dovrebbe valere circa 4,845 trilioni di riyal, circa 34 miliardi di euro.

Gli Stati Uniti stanno esercitando una pressione economica e diplomatica molto forte su Teheran dal maggio 2018, dopo la decisione unilaterale, presa da parte di Washington, di ritirarsi dall'accordo sul nucleare di Vienna del 2015, meglio conosciuto con l'acronimo di PACG.

Le recenti proteste, scoppiate in Iran a causa dell'aumento del prezzo del carburante, ha indotto gli USA ha introdurre nuove sanzioni sulle vendite di petrolio per dei presunti abusi dei diritti umani.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook