15:31 24 Gennaio 2020
Mondo
URL abbreviato
2140
Seguici su

Il comandante della Marina Militare iraniana, ammiraglio Hossein Khanzadi, ha reso noto che entro la fine dell'anno Russia, Iran e Cina parteciperanno a un'esercitazione navale congiunta nell'Oceano Indiano.

L’agenzia iraniana Tasmin, riferisce che la manovra, denominata “Naval Security Belt”, avrà luogo il 27 dicembre 2019. Lo scopo dell'esercitazione è quello di garantire e rafforzare la sicurezza del traffico marittimo nelle acque settentrionali dell’Oceano Indiano. 

Per Teheran, ha specificato Khanzadi, si tratta di un'importante occasione per rafforzare ed espandere le attività di cooperazione militare, in particolare nel contrasto alla pirateria. “Lo scopo delle esercitazioni di  guerra - ha chiarito Khanzadi - è quello di garantire la sicurezza collettiva e contribuire a rafforzare la sicurezza nella regione settentrionale dell'Oceano Indiano, che sta assistendo a diversi incidenti, come la pirateria".

Ha espresso anche la disponibilità della marina iraniana a collaborare con quella cinese nella produzione di cacciatorpediniere e sottomarini. "Inizieremo a produrre mezzi pesanti per la superficie o sommergibili in un prossimo futuro e siamo pronti per operazioni congiunte e lo scambio con la Cina di dati tecnici e capacità di ricerca ”, ha aggiunto il generale iraniano.

Tags:
Oceano Indiano, esercitazione, Cina, Russia, Iran
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik