13:36 29 Gennaio 2020
Mondo
URL abbreviato
1141
Seguici su

I diplomatici di Washington saranno ora tenuti a notificare ogni loro incontro con cinque giorni lavorativi di anticipo. Ma si tratta di una risposta ad un diktat restrittivo americano di qualche mese fa.

Nuovo capitolo nelle tensioni nei rapporti tra Stati Uniti e Cina dopo l'introduzione di una misura restrittiva da parte di Pechino nei confronti del personale diplomatico USA.

Da oggi, ha fatto sapere la portavoce del ministero degli Esteri Hua Chunying, i diplomatici americani saranno tenuti a comunicare con cinque giorni di anticipo ogniqualvolta venga organizzato un incontro di alto livello.

La funzionaria ha poi sottolineato che la decisione è stata maturata in risposta al diktat imposto sin da ottobre da Washington, e che di fatto obbliga i diplomatici di Pechino a notificare al Dipartimento di Stato USA riguardo ogni meeting ufficiale.

"Ancora una volta ci vediamo costretti a invitare gli Stati Uniti a correggere i propri errori", ha spiegato Hua ai microfoni durante una conferenza stampa.

Rapporti tesi tra Pechino e Washington

Pechino e Washington si trovano in una situazione di continuo contrasto politico su questioni che vanno dalla situazione a Hong Kong, alle tensioni nel Mare della Cina, alla guerra commerciale.

La scorsa settimana la Cina ha reso noto che una delle condizioni necessarie affinché gli USA possano strappare un nuovo accordo economico è che Washington faccia un netto passo indietro sulle tariffe anti-cinesi imposte negli scorsi mesi. 

RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik