16:11 25 Settembre 2020
Mondo
URL abbreviato
0 02
Seguici su

Il bilancio delle vittime è di 7 morti e almeno 13 feriti. Le autorità hanno disposto la sospensione della produzione di fuochi d'artificio nella zona.

Un'esplosione avvenuta in una fabbrica di fuochi d'artificio situata nella città di Liuyang, nella provincia cinese dello Hunan ha causato la morte di 7 persone, ferendone altre 13.

A provocare la deflagrazione, secondo le prime ricostruzioni fornite dalle autorità locali, sarebbe dovuta alla produzione illegale di petardi e altri articoli.

Per quanto avvenuto sono scattate le manette per il responsabile della struttura, che ora sarà interrogato dalle forze dell'ordine.

Inoltre, la fabbrica stessa è stata chiusa e la produzione di fuochi artificiale sospesa fino a nuovo ordine.

L'emittente cinese CGTN ha diffuso delle immagini dal luogo dell'esplosione che mostrano lo stabilimento andare a fuoco mentre all'interno scoppiano i petardi generando delle alte nubi di fumo nel cielo.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook