13:00 31 Marzo 2020
Mondo
URL abbreviato
7215
Seguici su

L’amministrazione Trump sta considerando se inviare altri 14.000 soldati in Medio Oriente come parte delle attività per contrastare l’Iran.

L’amministrazione del presidente degli Stati Uniti Donald Trump sta considerando la possibilità d'inviare altri 14.000 soldati in Medio Oriente per contrastare l’Iran. Oltre al personale militare lo schieramento includerebbe decine di navi ed equipaggiamento militare.

La dichiarazione fatta a maggio da Trump fu definita dall'allora consigliere per la sicurezza nazionale, John Bolton, come il risultato di "una serie di indicazioni e avvertimenti preoccupanti e crescenti" sulle minacce provenienti dall'Iran, aggiungendo che la mossa aveva lo scopo di "inviare un messaggio chiaro e inconfondibile" al paese come deterrente.

Lo schieramento di massa in Medio Oriente ha preoccupato i membri del Congresso e funzionari statunitensi che hanno avvertito che potrebbe portare a una escalation di un conflitto potenzialmente pericoloso con l'Iran. I funzionari hanno detto al Wall Street Journal che Trump, che sta affrontando pressioni per respingere l'Iran, e che potrebbe anche decidere di firmare l'invio di un numero minore di truppe. Il funzionario senior per le politiche del Pentagono John Rood ha dichiarato mercoledì che non è stata ancora presa alcuna decisione in merito allo schieramento. Il segretario stampa del Dipartimento della Difesa Alyssa Farah ha definito "errato" il rapporto del WSJ in un tweet di mercoledì sera. "Gli Stati Uniti non stanno inviando 14.000 truppe in Medio Oriente per affrontare l'Iran", ha scritto.

 

 

Correlati:

Trump: “Abbiamo il petrolio siriano e ci facciamo quello che ci pare”
Oggi bilaterale Conte-Trump: al centro la web tax e i dazi sui prodotti italiani
L’Iran vede nella minaccia di guerra di Trump un bluff, dice il ministro della Difesa Iran
Tags:
Medio Oriente, Donald Trump
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook