22:15 07 Dicembre 2019
I leader dei Paesi Nato al ricevimento di Buckingham Palace

Nato: "da Russia azioni aggressive, ma necessario dialogo da posizione di forza"

© REUTERS / POOL
Mondo
URL abbreviato
5422
Seguici su

La Nato continuerà ad adottare misure in risposta al dispiegamento di nuovi missili a medio raggio da parte della Russia, si legge nella dichiarazione riassuntiva della riunione dei leader dei Paesi dell'Alleanza Atlantica nel Regno Unito.

"Reagiamo e continueremo a rispondere in modo ragionevole e responsabile al dispiegamento da parte della Russia di nuovi missili a medio raggio, cosa che ha distrutto il trattato sull'eliminazione dei missili a medio e corto raggio e creato rischi significativi per la sicurezza euro-atlantica", si afferma nel testo del documento.

I leader dei Paesi della Nato hanno sottolineato che continuano a considerare le "azioni aggressive" della Russia una minaccia.

"Le azioni aggressive della Russia rappresentano una minaccia per la sicurezza euro-atlantica", si evidenzia nel documento.

Allo stesso tempo la Nato è ancora aperta al dialogo e a relazioni costruttive con la Russia, si afferma nella dichiarazione finale al vertice dei leader dei Paesi dell'alleanza a Londra.

La sessione plenaria del Summit NATO a Londra
© AP Photo / Evan Vucci
La sessione plenaria del Summit NATO a Londra
"Rimaniamo aperti al dialogo e alle relazioni costruttive con la Russia quando le azioni della Russia lo consentiranno", afferma il documento.

Inoltre si sottolinea nella dichiarazione riassuntiva che la Nato è un'alleanza di difesa e non rappresenta una minaccia.

"Utilizziamo le nostre capacità militari per garantire la sicurezza in tutte le direzioni. Abbiamo deciso di aumentare la prontezza delle nostre forze per contrastare la minaccia da qualsiasi direzione in qualsiasi momento", afferma il documento.

Il segretario generale dell'Alleanza Jens Stoltenberg ha osservato che la Nato è pronta al dialogo da una posizione di "forte deterrenza".

"Abbiamo anche discusso in maniera sostanziale della Russia e del futuro del controllo degli armamenti. Siamo impegnati in una forte deterrenza e difesa, pur rimanendo aperti a un dialogo costruttivo con la Russia", ha detto ai giornalisti.

Mosca: Nato ambigua

In precedenza il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov aveva affermato che la Nato persegue principalmente una politica espansionista e di contenimento nei confronti della Federazione Russa, nonostante le dichiarazioni sulla necessità di costruire relazioni con Mosca.

Tags:
Difesa, Sicurezza, Politica Internazionale, Geopolitica, Europa, Occidente, NATO, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik