11:46 09 Dicembre 2019
Delle foglie di ulivo, coltura che accomuna Puglia e Abcasia

Xylella si avvicina a Taranto: “80 nuovi ulivi infetti”

© Foto :
Mondo
URL abbreviato
102
Seguici su

Coldiretti lancia l’allarme: sputacchina si è spostata a Est, rilevati alberi malati nel Tarantino e nel Brindisino.

"L'avanzata della Xylella fastidiosa continua con altri 80 ulivi infetti, di cui 71 nella provincia di Brindisi e 9 in quello di Taranto, con un leggero avanzamento dei batteri verso ovest". 

Lo riporta Coldiretti Puglia, sulla base dei “dati pubblicati da InfoXyella, in relazione ai risultati delle analisi relative ai campioni di olive del quarto aggiornamento della supervisione del 2019, di cui 59 a Ostuni, 7 a Crispiano, 7 a Carovigno, 3 a Ceglie Messapica, 2 a Cisternino, 1 a Montemesola, 1 a Grottaglie”.

"Le nuove infezioni confermate confermano che la svolta e il progresso della malattia nel fronte tarantino verso Matera continuano", mentre "il numero d'infezioni riscontrate a Ostuni traccia già uno scenario oscuro già visto nei casi di Oria e Francavilla, dove, per non abbattere 47 ulivi malati, con espianti bloccati da appelli del TAR, sono morti 3.100 alberi, che hanno permesso al vettore di continuare a infettare migliaia di esemplari di ulivi, anche monumentali”.

Che cos’è la “Xylella fastidiosa”

Il batterio Xylella è considerato uno dei più pericolosi per le piante in tutto il mondo.

Provoca varie malattie per le piante infette, sempre mortali. Attacca principalmente ulivi, vigneti e frutteti. I mezzi di controllo raccomandati sono lo sradicamento e la distruzione, la delimitazione delle zone cuscinetto e la disinfezione.

Il batterio è stato finora trovato in quattro paesi europei (Italia, Francia, Spagna e Germania), con effetti diversi a seconda delle piante e delle condizioni climatiche.

Correlati:

Appello a Conte per milioni di ulivi infetti dalla Xilella
Xylella, Eurocommissione: Italia non ha impedito la diffusione del batterio
Emergenza Xylella in Puglia, agricoltori protestano con i gilet arancioni
Tags:
alberi, ulivo, batterio Xylella
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik