02:45 16 Dicembre 2019
Il presidente degli USA Donald Trump in una visita non annunciata alla base aerea Bagram in Afghanistan

Un britannico su tre considera gli Usa una minaccia alla pace globale - sondaggio

© REUTERS / TOM BRENNER
Mondo
URL abbreviato
0 91
Seguici su

Gli Stati Uniti tra i paesi che minacciano la stabilità della pace globale. Lo rivela un sondaggio britannico proprio mentre Trump è a Londra per il vertice Nato.

Secondo un nuovo sondaggio, quasi un terzo dei britannici considera gli Stati Uniti una minaccia per la pace e la sicurezza globale, mostrando quindi sfiducia nell’alleato di lunga data.

Il sondaggio, presentato come “rappresentativo a livello nazionale”, è stato condotto dalla società di consulenza Opinium per conto del British Foreign Policy Group (BFPG), un think thank indipendente.

Alla richiesta di indicare quali nazioni sono tra le maggiori minacce, i britannici hanno collocato la Russia (57%), la Corea del Nord (40%), la Cina (37%) e l’Iran (35%) nella top 5, davanti agli Stati Uniti con il 30%.

Mentre non sorprende la posizione dei primi Paesi – date le accuse ampiamente pubblicizzate ma non ancora confermate contro la Russia, in riferimento all’attacco di Salisbury, così come le politiche ostili degli Stati Uniti verso i suoi avversari asiatici – i sondaggisti hanno detto che il sentimento dei britannici verso gli Stati Uniti è “quello che impressiona di più”.

La direttrice del BFPG Sophia Gaston, ha detto al The Sydney Morning Herald, che “la crescente antipatia verso gli Stati Uniti riflette le identità binarie emerse dopo il referendum del 2016, con i leader politici che presentano una scelta a somma zero di un futuro allineato con l’America e l’Unione Europea”.

“Il ‘rapporto speciale’ ha resistito ad altre turbolenze in passato, e ci sono i presupposti perché imbocchi un percorso positivo anche in questi anni così duri”, ha aggiunto.

“Tuttavia, con entrambi i paesi che si dirigono verso nuove elezioni, e l’incertezza dei risultati – e la posta in gioco che portano con sé – sembra esserci anche il potenziale per l’emergere di nuove tensioni”.

I risultati sono stati pubblicati lo stesso giorno in cui il presidente degli Stati Uniti Donald Trump si è recato a Londra per il vertice Nato. Le due precedenti visite sono state segnate da proteste di massa, e il presidente Trump ha dovuto ridurre al minimo la sua presenza a Londra.

Gli Usa e il Regno Unito devono ancora formalizzare un accordo che dovrebbe regolare le relazioni commerciali dopo che lo UK avrà lasciato l’Unione europea. I verbali degli incontri tra Usa e UK, rivelati da Jeremy Corbyn la scorsa settimana, sembrano dimostrare che il sistema britannico dei fornitori di servizi sanitari pubblici, il National Health Service, sia una porzione dell’accordo. I dipendenti del NHS organizzeranno uno sciopero per protestare contro la potenziale vendita del NHS alle compagnie assicurative private statunitensi.

Il primo Ministro Boris Johnson ha più volte negato ci siano piani di vendita di uno degli asset più preziosi della Gran Bretagna. Il timore è che possano aumentare i prezzi delle prestazioni mediche. Parlando oggi al suo arrivo nel Regno Unito, Trump ha detto tra l’altro che avrebbe rifiutato un tale accordo anche se gli fosse stato presentato “su di un piatto d’argento” – un cambio netto di strategia rispetto alle sue precedenti osservazioni, in cui asseriva che “NHS o qualsiasi altra cosa” avrebbe dovuto essere sul tavolo delle trattative commerciali.

Correlati:

Usa, Opec prevede la fine del periodo d’oro dell’estrazione di petrolio di scisto
Polonia si riprende 100 tonnellate di oro dal Regno Unito - Foto, Video
"Regno Unito uscirebbe sconfitto in guerra contro Russia": agitazione a Londra per vertice Nato
Tags:
Gran Bretagna, Regno Unito, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik