03:42 16 Dicembre 2019
Polizia di Hong Kong si prepara per le proteste

Hong Kong: proteste causano primo deficit fiscale in 15 anni

© Sputnik . Tommy Yang
Mondo
URL abbreviato
0 41
Seguici su

Hong Kong per la prima volta in 15 anni chiuderà l’anno fiscale in deficit a causa dei mesi di proteste che hanno colpito i suoi settori più profittevoli, come vendita al dettaglio e la ristorazione.

Hong Kong sperimenterà il primo deficit di bilancio in 15 anni nell'anno fiscale che si concluderà nel marzo 2020, poiché mesi di rivolte hanno fortemente danneggiato i settori economici tradizionali di Hong Kong, come la vendita al dettaglio e la ristorazione, che normalmente contribuiscono in modo significativo al gettito fiscale, hanno detto gli esperti.

Ma una spesa fiscale attiva è necessaria, ha affermato un esperto, poiché Hong Kong ha bisogno di uno stimolo politico affinché i consumi colpiti dalle sommosse possano riprendere.

Il segretario finanziario di Hong Kong Paul Chan Mo-po lunedì ha previsto il potenziale deficit di bilancio. Lo ha attribuito al calo delle entrate fiscali della città e delle vendite di terreni a causa dei disordini.

Il governo della Regione Amministrativa di Hong Kong (HKSAR) potrebbe essere in rosso", ha detto Chan, secondo info.gov.hk.

Un motivo alla base dell'incombente deficit di bilancio è che le rivolte che assediano Hong Kong da mesi stanno colpendo parti dell'economia della città che hanno contribuiscono in modo considerevole alle tasse, come la vendita al dettaglio e il turismo, ha detto al Global Times lunedì Liu Guohong, direttore del Dipartimento delle finanze e delle industrie moderne al China Development Institute a Shenzhen.

Le vendite al dettaglio di Hong Kong sono crollate del 24,3% su base annua a ottobre, secondo i dati diffusi dal Dipartimento censimenti e statistiche di Hong Kong lunedì.

Il crollo è stato peggiore delle aspettative del mercato del 22,6%.

Lin Jiang, professore di economia al Lingnan College, Università di Sun Yat-sen, ha affermato che il bilancio in negativo espone la struttura industriale squilibrata di Hong Kong.

"Hong Kong ha fatto troppo affidamento su alcuni settori tradizionali come quello immobiliare. Quando quei settori incontrano difficoltà, non ci sono altri settori per compensare la crisi e sostenere l'economia come Internet e le industrie ad alta tecnologia per la Cina continentale", ha detto Lin.

Hong Kong ha perso le sue entrate fondamentali in un momento in cui la sua economia è stata gravemente danneggiata a causa della violenza durata mesi. Secondo Chan, l'economia di Hong Kong quest'anno si contrarrà dell'1,3%, il primo calo annuale dal 2009.

"Molte industrie sono entrate in un inverno economico... mesi di violenza hanno ridotto la fiducia della comunità internazionale e degli investitori a Hong Kong... le prospettive commerciali della città nel 2020 saranno piene di sfide", ha detto Chan, chiedendo che la violenza venga frenata e che si passi a discussioni razionali.

Ma non è la fine per Hong Kong

Chan ha affermato che il governo di Hong Kong è ancora in una posizione fiscale salutare, date le riserve della città accumulatesi negli anni passati. Ha anche riposto grandi speranze nel settore finanziario della città, affermando domenica che l'instabilità sociale di Hong Kong ha avuto un'influenza limitata sui mercati finanziari della città.

Lin ha affermato che molte organizzazioni sociali della città hanno chiesto alle persone di Hong Kong di "salvarsi" incoraggiandole ad aumentare i consumi e tali sforzi hanno ripagato in una certa misura.

Correlati:

Hong Kong e oltre – quando manipolare è fin troppo facile
Hong Kong, parlamentare aggredito a coltellate da uno sconosciuto - Video
Proteste Hong Kong: poliziotto spara giovane manifestante, è grave - Video
Tags:
Protesta, deficit, Hong Kong
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik