23:21 07 Dicembre 2019
Libertà di parola secondo Facebook

Facebook per la prima volta segnala un post come fake news

© Sputnik . Vitaly Podvitsky
Mondo
URL abbreviato
120
Seguici su

Per la prima volta il social ha ceduto alle pressioni del governo di Singapore, segnalando una news condivisa nel post di un utente. Caso isolato o inizio di una caccia alle fake?

"Facebook è legalmente tenuto a dirti che il governo di Singapore afferma che questo post contiene informazioni false" con questo avviso, incorporato nella parte inferiore del post senza alcuna modifica al testo originale, il social network di Mark Zuckerberg. 

Si tratta della prima volta che il gigante del web spunta un post come fake news. Sinora Facebook ha sempre rispettato le richieste dei governi di bloccare contenuti che violano le leggi nazionali, ma Singapore è il primo stato a chiedere a un social di pubblicare correzioni ai post degli utenti su richiesta di un governo. Un'azione che potrebbe costituire un precedente singolare. 

La notizia dichiarata falsa

Il governo di Singapore ha preteso che dicitura di notizia falsa fosse incorporata a un post del blogger australiano Alex Tan, il cui sito, States Times Review, è stato bandito dal Paese. Il post in questione sosteneva che i membri di una associazione studentesca locale avevano avuto problemi con la polizia. Il Ministero degli Affari interni ha definito queste informazioni "false e prive di fondamento".

A Singapore è in vigore una legge contro le fake news, il cosidetto Atto di Protezione dalle Falsità e Manipolazioni Online (POFMA). L'atto consente al governo di allegare una dichiarazione di non responsabilità ai contenuti considerati "notizie false". Questa è la prima volta che la legislazione è stata applicata su una piattaforma di social media.

La censura su Facebook

In seguito a questo episodio, Facebook ha affermato di essere "preoccupato per gli aspetti della nuova legge che conferiscono  al ramo esecutivo di Singapore ampi poteri per costringerci a rimuovere i contenuti che il governo ritiene falsi e a inviare una notifica del governo agli utenti".

Tuttavia, in merito alla limitazione delle pubblicazioni sui social, Facebook ha a lungo sostenuto che come "editore" ha il diritto di censurare e bloccare i discorsi indesiderati.

Tags:
fake news, Singapore, Facebook
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik