03:37 08 Dicembre 2019

Attentato sul London Bridge, l'omicida aveva precedenti per terrorismo

© REUTERS / Peter Nicholls
Mondo
URL abbreviato
204
Seguici su

Aveva già scontato 6 anni per un attentato terroristico, il ventottenne di Staffordshire che ieri ha accoltellato a morte due passanti prima di essere neutralizzato. Era stato rilasciato con braccialetto elettronico alla caviglia.

Ha accoltellato a morte due passanti, ferendone almeno altri tre sul London Bridge e solo un complesso intervento della Polizia della City, concluso con la sua uccisione, ha posto fine all'incubo che i cittadini di Londra hanno vissuto venerdì pomeriggio. 

Ma Usman Khan, 28 anni di Stafforshid, era un recidivo del terrorismo jihadista di ispirazione qaedista. E per questo aveva già scontato sei anni di carcere. Era stato arrestato nel 2012 per la sua partecipazione a un'azione terroristica su più fronti, un piano per colpire nel giorno di Natale la Borsa di Londra, l'ambasciata Usa e l'abitazione di Boris Johnson, allora sindaco della capitale. 

Durante il processo il giudice lo aveva definito un "serio jihadista" che non avrebbe dovuto tornare in libertà finché sarebbe rimasto una minaccia pubblica. 

Tuttavia nel 2018 era stato rimesso in libertà "su licenza" con un braccialetto elettronico alla caviglia. Una specie di libertà sotto condizione, con il rischio di tornare in carcere alla prima trasgressione. 

 

Secondo quanto riferiscono fonti locali, Khan avrebbe partecipato a un evento londinese di una charity che si occupa di diritti dei carcerati, al Fishmongers' Hall. Proprio qui sarebbe iniziato l'attacco terroristico poco prima delle 14.00, quando Khan avrebbe minacciato di far saltare in aria l'edificio, mostrando due lunghi coltelli puntati contro alcuni delegati. 

Durante l'intervento della polizia per bloccare il terrorista, sarebbe intervenuto un misterioso eroe per tentare di fermare Khan. In seguito a questo intervento e dopo una estenuante sparatoria, gli agenti sono riusciti a neutralizzare l'attentatore.

 

Tags:
Attentato terroristico, Lotta al terrorismo, Terrorismo, Londra, Gran Bretagna
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik