04:42 08 Dicembre 2019
Leonardo Di Caprio

Amazzonia, Bolsonaro accusa Leonardo DiCaprio di essere la causa degli incendi

© Sputnik . Ekaterina Chesnokova
Mondo
URL abbreviato
120
Seguici su

Jair Bolsonaro ha lanciato delle incredibili accuse nei confronti di uno dei volti più noti di Hollywood, senza tuttavia presentare alcuna prova.

Il presidente brasiliano, Jair Bolsonaro, ha dichiarato che diversi incendi che hanno avuto luogo nella foresta amazzonica sarebbero stati finanziati dalla star di Hollywood Leonardo DiCaprio, senza però presentare nessuna prova in tal senso.

L'attore 45enne, ha spiegato Bolsonaro, avrebbe finanziato delle ong che sarebbero all'origine dei devastanti incendi che hanno colpito la Foresta Amazzonica nel corso dello scorso anno.

Nel corso di un breve comizio, tenuto di fronte ad alcuni militanti davanti alla sua residenza presidenziale di Brasilia, Bolsonaro ha detto: "DiCaprio è proprio un bravo ragazzo, vero? Dare dei soldi per appiccare incendi in Amazzonia".

Il presidente brasiliano si è detto convinto che il WWF avrebbe pagato per avere delle foto degli incendi, scattate da alcuni pompieri utilizzati e che, in seguito avrebbe utilizzato gli scatti per ricevere delle donazioni, tra cui figurerebbe anche un contributo pari a 500.000 dollari da parte di DiCaprio.

La smentita dell'attore

DiCaprio, una volta appreso delle accuse lanciate dal leader brasiliano, ha rilasciato una dichiarazione ufficiale con la quale si è rivolto al "popolo brasiliano, all'opera per la salvaguardia del suo patrimonio naturale e culturale.

Tuttavia, ha spiegato la star di Hollywood, "nonostante meritino il nostro sostegno, non abbiamo finanziato le organizzazioni delle quali si parla".

DiCaprio è noto per essere uno dei volti maggiormenti impegnati nella lotta al cambiamento climatico e frequentemente è intervenuto in pubblico per parlare dei problemi legati all'ambiente ed in particolare degli incendi in Amazzonia.

La sua fondazione Leonardo DiCaprio è attiva nel finanziamento di progetti che mirino a "proteggere le specie in via di estinzione" e fa parte dell'organizzazione Earth Alliance, anch'essa impegnata sul fronte dell'ambientalismo.

Sospetti contro le ong

Lo scorso 26 novembre, in Brasile, quattro membri di organizzazioni non governative sono stati arrestati dalla polizia con l'accusa di aver deliberatamente appiccato degli incendi al fine di documentarli e ricevere delle donazioni, venendo poi liberati sotto disposizione del giudice.

Gli attivisti di altre ong hanno aspramente criticato tali arresti, affermando che essi rientravano all'interno di una macchinazione governativa atta a gettare delle ombre sul lavoro dei gruppi ambientalisti.

Gli incendi in Amazzonia

La Foresta amazzonica, considerata il polmone verde del pianeta, nell'anno in corso è stata colpita da un numero altissimo di incendi, di fatto scatenando un'emergenza ambientale di enormi proporzioni.

Secondo un rapporto dell'Istituto nazionale di ricerca spaziale brasiliano, nel periodo tra gennaio e settembre 2019, la deforestazione in Amazzonia sarebbe aumentata del 93%.

RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik