23:31 07 Dicembre 2019
La bandiera americana

"Russia, Cina e Turchia sono una catastrofe naturale" per gli USA - media turchi

© AP Photo / J. Scott Applewhite
Mondo
URL abbreviato
4403
Seguici su

Russia, Turchia, Cina potrebbero davvero trasformarsi nell'incubo che metterà fine una volta per tutte all'egemonia planetaria degli Stati Uniti d'America?

Con un paragone davvero molto di attualità, il quotidiano turco Sabah ha definito Russia, Turchia e Cina una "catastrofe naturale" che minaccia di abbattersi, presto o tardi, sull'Occidente a guida statunitense.

Per il media, la pressione esercitata dalla politica fortemente autonoma della Turchia ricorda uno Tsunami, quella della Cina, il cambiamento climatico, mentre l'approccio russo viene visto come un uragano.

Stando agli autori dell'articolo, le nuove relazioni tra i tre paesi avrebbero nuovamente riposizionato Mosca nel ruolo di centro gravitazionale di questa sinergia internazionale, con la sua capacità di stringere relazioni e di allargare la propria sfera di influenza anche a paesi e ad aree geografiche, considerati storicamente più vicini agli USA, come ad esempio Israele, l'Egitto, l'Arabia Saudita, la Germania e la Francia.

Sabah sottolinea che la Turchia svolge, invece, la funzione di "perno d'acciaio" nelle regioni a maggioranza musulmana dell'Africa settentrionale, del Medio oriente, dei Balcani, del Caucaso e dell'Asia centrale.

La Cina, invece, sarebbe "il vero incubo" degli Stati Uniti, agendo in qualità di "cambiamento climatico" della geopolitica internazionale.

Secondo gli autori, per Washington l'unico modo di evitare la catastrofe e contrastare lo strapotere di Pechino consisterebbe nel portare dalla propria parte Mosca e Ankara; un'operazione che però, nella pratica, viene ritenuta pressoché impossibile.

RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik