10:40 09 Dicembre 2019
Teheran, le proteste contro il governo dell'Iran

Iran, dietro le proteste nel paese ci sarebbe la CIA: 8 arresti

© AP Photo /
Mondo
URL abbreviato
414
Seguici su

Stando alle informazioni fornite dall'intelligence iraniana, dietro le proteste scoppiate in Iran nei giorni scorsi ci sarebbe nientemeno che la CIA.

Il governo iraniano ha annunciato di aver arrestato almeno otto individui legati ai servizi segreti americani della CIA durante le proteste che in questi giorni stanno attraversando l'Iran in seguito all'aumento dei prezzi sul carburante.

Degli otto arrestati, sei sarebbero stati trovati "in possesso di ordini della CIA" mentre sembra che altri due stessero cercando di "inviare delle informazioni all'estero".

A riportare la notizia è l'agenzia di stampa Irna, che ha citato il direttore generale del dipartimento dei servizi di spionaggio di Teheran.

Le autorità iraniane hanno inoltre fatto sapere che molti dei riottosi finiti in manette in questi giorni "sono stati addestrati sotto copertura dalla CIA in diversi paesi".

Le proteste in Iran

​Nei giorni scorsi in Iran sono scoppiate delle proteste in seguito all'aumento del costo del carburante, che si sono presto allargate a diverse parti del paese.

La guida suprema della Repubblica islamica, l'Ayatollah Ali Khamenei, ha difeso la decisione di incrementare il costo della benzina, accusando gli USA di aver seminato il malcontento con "arroganza".

Il capo del Dipartimento di Stato americano, Mike Pompeo, la scorsa settimana ha lanciato un appello ai manifestanti iraniani, chiedendogli di inviare foto e video delle proteste per mostrare al mondo intero eventuali abusi e violazioni dei diritti umani.

RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik