10:44 09 Dicembre 2019
la Casa Bianca

La possibile ragione del breve stato di emergenza della Casa Bianca

© Sputnik . Sergei Mamontov
Mondo
URL abbreviato
152
Seguici su

Il breve stato di emergenza della Casa Bianca e del Campidoglio degli Stati Uniti a Washington martedì mattina avrebbe potuto essere causato da tre cause diverse.

Una fonte americana di difesa ha riferito alla CNN che tre possibili cause dell'incidente sono state esaminate: uno stormo di uccelli, droni e anomalie atmosferiche. La fonte della difesa ha anche affermato che gli elicotteri e i jet inviati per indagare sullo spazio aereo della capitale non hanno trovato nulla a supporto della teoria degli uccelli, per ora la più quotata.

Un presunto stormo di uccelli sarebbe stato scambiato per un aereo non autorizzato che, secondo le valutazioni iniziali, volava in uno spazio aereo limitato.

Due fonti nel Campidoglio, tuttavia, sostengono la teoria che l'oggetto avrebbe potuto essere uno stormo di uccelli poiché si muoveva lentamente e la sua immagine appariva e poi scompariva dal radar.

Un audio di controllo del traffico aereo rivisto dalla CNN ha mostrato che un pilota di un aereo militare ha riferito di aver rilevato uno stormo di uccelli nello spazio aereo e ha detto che erano diretti a nord-ovest.

Martedì, i media hanno riferito che lo spazio aereo di Washington era stato violato, portando a uno stato d'emergenza temporaneo della Casa Bianca e all'evacuazione dell'edificio. A seguito dell'incidente, il comando di difesa aerospaziale nordamericano ha schierato aerei da combattimento per intercettare un "l’ammasso in volo" che ha causato lo stato d’emergenza. Più tardi quel giorno, la NBC News ha riferito che lo stato d’emergenza sia alla Casa Bianca che al Campidoglio è stato revocato.

Correlati:

Momenti di paura alla Casa Bianca e Capitol Hill
Il candidato democratico "più qualificato" per la Casa Bianca secondo Soros
USA, veicolo non autorizzato prova ad accedere alla Casa Bianca
Tags:
Casa Bianca
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik