23:25 07 Dicembre 2019
I gabbiani sul mar Nero nella città Eupatoria.

Ucraina, petroliera in avaria nel Mar Nero: concentrazione petrolio 90 volte più alta del normale

© Sputnik . Sergey Malgavko
Mondo
URL abbreviato
0 012
Seguici su

L'imbarcazione, battente bandiera moldava, sarebbe entrata in una secca e si sarebbe rovesciata, causando una ingente fuoriuscita di greggio.

A causa di un'avaria, la petroliera Delfi avrebbe riversato ingenti quantità di greggio nelle acque del Golfo di Odessa, sul Mar nero.

Desta grande preoccupazione la situazione ecologica legata all'accaduto, con le autorità ucraine che parlano di concentrazioni di petrolio superiori di ben 90 volte rispetto alla norma.

Gli inquirenti stanno ancora chiarendo le dinamiche dell'incidente, ma sembrerebbe che l'imbarcazione, battente bandiera Moldava, sia rimasta incagliata in una secca nella notte tra venerdì e sabato, rovesciandosi e venendo poi sospinta verso Odessa dalla forte tempesta in corso

Al momento dell'accaduto a bordo della petroliera si trovavano non meno di 15 marinai, che sono stati prontamente evacuati.

Dalla Moldavia fanno sapere che alla Delfi da oltre un anno era stato imposto il divieto di solcare i mari battendo la bandiera del paese carpatico.

Sui social network sono state pubblicate delle fotografie dell'imbarcazione rovesciata, con molti degli utenti che si dicono decisamente preoccupati per le conseguenze che l'incidente di ieri potrebbe avere sull'ambiente.

RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik