22:16 07 Dicembre 2019
MGU

Russia, massacro evitato alla facoltà di giornalismo dell'Università statale di Mosca

© Sputnik . Evgeny Odinokov
Mondo
URL abbreviato
150
Seguici su

Il sangue freddo del professore, unitamente all'intelligenza degli studenti hanno evitato che uno squilibrato potesse compiere un massacro nel corso di una lezione plenaria.

L'Università statale di Mosca Lomonosov non è per poco diventata teatro di un massacro, dopo che un uomo armato di coltello e di pistola a gas si è introdotto in una delle lezioni nella facoltà di giornalismo dell'ateneo.

A sventare la tragedia sono stati gli studenti e il professore di turno che, essendosi accorti di un volto sconosciuto e di un atteggiamento sospetto, sono riusciti a fermarlo.

L'uomo, ottenuto in qualche modo l'accesso ad una lezione plenaria, si è seduto ad ascoltare le spiegazioni del professor Valery Ivanitsky, alzandosi ad un certo punto e facendosi incontro a quest'ultimo.

Dopo essere stato redarguito per un atteggiamento di certo poco consono all'ambiente universitario, lo squilibrato è tornato al proprio posto, borbottando delle parole non certo lusinghiere all'indirizzo dell'insegnante.

La 'missiva'

Sarebbe potuta finire davvero male, se alcuni studenti non si fossero resi conto che la persona, per nulla uno studente, era armata di coltello, e non avessero scritto una nota su un pezzetto di carta, indirizzandola a Ivanitsky. 

Questi, mantenendo la calma, ha spiegato di aver ricevuto la missiva e, inizialmente, ha continuato la propria lezione come se nulla fosse. 

Lieto fine

Ad un certo punto, il professor Ivanitsky ha chiesto allo sconosciuto di avvicinarsi nuovamente e gli ha chiesto cosa fosse venuto a fare in classe, mentre tutta la platea tratteneva il respiro, non sapendo quale sarebbe stata la reazione dell'uomo, che ha risposto di voler semplicemente studiare.

Sfruttando l'occasione, il professore ha allora richiesto al suo interlocutore di aspettarlo fuori, dove dopo poco tempo lo avrebbe raggiunto per effettuare una sorta di test d'ingresso. 

Convintosi, l'uomo è uscito dalla classe, dove è stato però fermato dal personale di sicurezza dell'ateneo, nel frattempo avvertito da una delle studentesse, mentre all'interno della classe i discenti si sono lasciati andare ad uno scrosciante applauso che ha scacciato via tutta la tensione accumulata.

RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik