12:02 09 Dicembre 2019
Tu-154M

Cieli Aperti, Congresso USA chiede spiegazioni a Trump su possibile uscita dal trattato

© Sputnik . Yuri Streletc
Mondo
URL abbreviato
182
Seguici su

Circa un mese fa erano trapelate delle indiscrezioni in merito ad un documento che Donald Trump avrebbe già firmato e riguardante l'abbandono da parte di Washington di Cieli Aperti.

Alcuni membri del Congresso degli Stati Uniti hanno fatto recapitare una lettera a Donald Trump per chiedere spiegazioni in merito alle intenzioni dell'attuale amministrazione circa il trattato Cieli Aperti, dopo l'indiscrezione di qualche settimana fa secondo la quale il presidente americano avrebbe firmato un documento per il ritiro degli USA dallo stesso.

"Chiediamo che l'amministrazione chiarisca la propria posizione in merito al trattato Cieli Aperti e che la Casa Bianca, il Dipartimento di Stato o la Difesa riferiscano i piani dell'amministrazione su Cieli Aperti al Congresso", si legge in una lettera dei senatori Eliot Engel e Adam Smith spedita al Consigliere per la sicurezza nazionale USA Robert O'Brien.

Nella loro lettera, i due membri del Congresso hanno espresso preoccupazione per le sorti del Trattato e hanno invitato Trump a condividere al più presto  i piani dell'amministrazione in materia con il Congresso, sottolineando l'importante ruolo ricoperto da Cieli Aperti nel mantenimento della sicurezza internazionale.

"Chiediamo che l'amministrazione riferisca in forma scritta e in modo dettagliato sulla questione non più tardi del 13 dicembre 2019", si spiega nella lettera.

I senatori hanno poi richiesto all'esecutivo di presentare dei resoconti dei voli condotti dagli USA e dai suoi alleati nell'ambito del trattato nel corso delle annate 2018 e 2019.

Cieli Aperti

Il trattato Cieli Aperti è stato siglato a Helsinki il 24 marzo 1992 e, attualmente, conta 34 paesi firmatari, con la Russia che lo ha ratificato nel maggio 2001.

Gli accordi prevedono che le nazioni possano condurre dei voli di ricognizione controllati, ovvero in presenza di personale di altri stati, nei cieli degli altri paesi, al fine di raccogliere informazioni circa le attività militari che vi si svolgono.

RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik