18:53 08 Dicembre 2019
Twitter

Twitter vara nuove regole anti-spam politico: ecco cosa c'è da sapere

© AFP 2019 / Jonathan Alcorn
Mondo
URL abbreviato
0 12
Seguici su

Google si è recentemente unito a Twitter nel vietare agli inserzionisti politici di prendere di mira gli elettori sulla base dell'affiliazione politica. La società ha affermato che la nuova misura è volta a promuovere la fiducia nei processi elettorali in tutto il mondo.

Il nuovo divieto di Twitter sugli gli annunci politici è entrato in vigore venerdì, ma la nuova politica dell'azienda ha sollevato più domande che risposte da quando la piattaforma ne ha svelato i dettagli il 15 novembre.

In cosa consiste la nuova politica?

Twitter ha affermato che avrebbe vietato la promozione di contenuti politici. Come ha ribadito il CEO della società Jack Dorsey, "l'adesione ad un messaggio politico dovrebbe essere guadagnata, non comprata". Comunicando la decisione della società di bandire le inserzioni politiche sulla sua piattaforma il 30 ottobre, Dorsey ha detto che il potere della pubblicità su Internet pone rischi per la politica, "dove può essere utilizzato per influenzare i voti ed influire sulla vita di milioni".

Cosa intende Twitter per contenuto politico?

La società ha spiegato che a partire dal 22 novembre, qualsiasi contenuto che si riferisca a un candidato, ad un partito politico, eletto o nominato ufficiale di governo, ad un'elezione, un referendum, un provvedimento legislativo o giudiziario sarà considerato contenuto politico. Gli annunci pubblicitari che contengono riferimenti a contenuti politici, tra cui inviti a votare per un determinato candidato o partito, sollecitazioni di sostegno finanziario, per o contro qualsiasi tipo di contenuto di cui sopra sarà vietato dalla sua piattaforma. L'azienda ha detto che anche i candidati, i partiti politici, i funzionari eletti o nominati del governo saranno banditi.

a chi non si applica questo divieto?

Twitter spiega che "gli editori di notizie che rispettano i criteri dell'azienda possono pubblicare annunci che fanno riferimento ai contenuti politici e/o agli inserzionisti vietati secondo la nostra politica, ma non possono esprimere appoggio per o contro tali argomenti".

Pubblicazione degli annunci

Twitter ha anche fatto un'inversione di marcia nei confronti della pubblicazione di annunci, in particolare di quelli che espongono un problema specifico. Comunicando la decisione di Twitter di bandire gli annunci politici sulla piattaforma, Jack Dorsey ha detto che suddetti annunci possono essere utilizzati per aggirare la nuova politica di Twitter, aggiungendo che sarebbe ingiusto se tutti tranne i politici fossero in grado di acquistare inserzioni per promuovere le questioni che vogliono.

L'azienda ha quindi introdotto modifiche per l'emissione di annunci, richiedendo la certificazione dell'inserzionista per annunci che educhino, aumentino la consapevolezza, e/o chiedano alle persone di agire in connessione con l'impegno civile, la crescita economica, la gestione ambientale o cause di equità sociale. Allo stesso tempo, questi saranno vietati se usati per sostenere un determinato risultato politico, giudiziario, legislativo o normativo.

Questa nuova politica funzionerà?

La decisione presa da Twitter ha ricevuto reazioni contrastanti. I critici della piattaforma dubitano che il social network sarà in grado di attuare la nuova politica, dato il suo record insignificante sul divieto di discorsi di odio sul suo sito web. Vijaya Godde, la guida legale della società, ha ammesso che l'azienda è pronta a fare alcuni errori e ha sottolineato che la piattaforma dovrà imparare e migliorare questa strategia.

RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik