11:18 09 Dicembre 2019
Boeing 777 in fiamme

Los Angeles, un Boeing 777 in fiamme dopo il decollo ripreso da un passante – Video

© Foto : Big Red Twitter/Screenshot
Mondo
URL abbreviato
0 20
Seguici su

Sul web è apparso un video con un aereo Boeing 777-330ER della compagnia Philippine Airlines, che si è incendiato dopo il decollo dall’aeroporto di Los Angeles.

L'aereo della compagnia Philippine Airlines era appena decollato dall’aeroporto internazionale di Los Angeles, eseguendo il volo PR113 verso Manila, quando si è incendiato e ha dovuto effettuare un atterraggio d’emergenza all’aeroporto di partenza.

Le immagini di un video pubblicato da un utente di Twitter mostrano dei fasci di fiamme fuoriuscire da uno dei motori dell'aeromobile.

Anche uno dei passeggeri ha ripreso le fiamme che uscivano dal motore. Il video è stato diffuso su Twitter dai media locali.

Un’ora dopo l’atterraggio d’emergenza il Boeing 777 è ripartito verso la capitale filippina. A bordo dell’aereo si trovavano 347 passeggeri, non ci sono stati feriti.

Malgrado la situazione molto stressante l'equipaggio è riuscito a gestire bene l'emergenza e la stessa compagnia aerea ha ringraziato il personale di bordo.

In seguito la compagnia Philippine Airlines ha rilasciato una dichiarazione riguardo all’episodio:

“Apprezziamo molto la calma e la pazienza dei nostri passeggeri del volo PR113, che hanno collaborato bene con il nostro equipaggio durante il volo e l'atterraggio di emergenza... Allo stesso modo riconosciamo e apprezziamo la serena professionalità dimostrata dal nostro esperto personale di volo e l’equipaggio di cabina, guidato dal capitano Triston Simeon ed il commissario di bordo Joanne Marie Dirige, nell'esecuzione dell'atterraggio non programmato e nella cura dei nostri passeggeri”.

Nei giorni scorsi il portale The Aviationist specializzato in aeronautica militare aveva pubblicato una foto di un bombardiere strategico americano B-52H Stratofortress che emetteva le scintille dal motore.

Tags:
Aereo, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik