03:18 08 Dicembre 2019
criptovalute

Black Friday in anticipo per il BitCoin: -50% da giugno ad oggi, ora vale solo 7000$

© Sputnik . Evgeny Biyatov
Mondo
URL abbreviato
331
Seguici su

Ennesimo ribasso della valuta digitale: il Bitcoin scende fino a toccare quasi i 7000 dollari durante la giornata, con un ribasso dell'11% intorno alle 12.55. Nell'ultima settimana ha registrato una correzione del 10%.

La criptovaluta digitale Bitcoin ha avuto un nuovo crollo nella giornata di oggi: un abbassamento dell'11% è stato registrato intorno alle 12.55, portando la valuta ad un valore di 7,100 dollari.

"La criptovaluta più costosa del mondo è diventata in definitiva la più economica, in calo sotto i 9.000 dollari l'8 novembre, e alcuni analisti stimano che possa scendere sotto i 7.000 dollari prima che la sua ricompensa mineraria si dimezzi come previsto a maggio 2020", si legge su Cryptonews.

Il fatto che i modelli di valutazione delle criptovalute non siano ben chiari, la mancanza di valori fondamentali su cui effettuare valutazioni e l’ancora scarsa liquidità del mercato pongono le basi per selvagge manovre speculative. Una delle cause dell'ulteriore abbassamento della valuta è da ricercarsi nella notizia che le autorità cinesi vogliono eliminare le attività illegali e far irruzione negli uffici di Binance a Shanghai.

Il quartier generale della People's Bank of China (PBOC) di Shanghai ha infatti dichiarato che si sarebbe battuto contro la rinascita di attività illegali intorno alle valute virtuali e ha ammonito gli investitori a non confondere tali strumenti con la tecnologia blockchain, come ha riferito Reuters. La mossa è venuta un giorno dopo che i regolatori finanziari a Shenzhen hanno lanciato una campagna simile. Inoltre, come riportato, la PBOC si sta preparando a lanciare la propria moneta digitale.

​Andamento del Bitcoin nell'ultimo anno

Negli ultimi 24 mesi le quotazioni del Bitcoin hanno fatto registrare diversi sbalzi. Il valore della criptovaluta era salito a quasi 20 000 dollari alla fine del 2017, per poi crollare l’anno successivo. Partendo da una quotazione massima di 6786 dollari nel settembre 2018, si registra un calo a 3214 dollari a dicembre e un rialzo a marzo 2019 fino a 4036 dollari. Negli ultimi mesi la quotazione massima è stata raggiunta a giugno, quando il Bitcoin ha raggiunto il prezzo di 12 929 dollari, per poi subire un ulteriore graduale calo prima del "crack" odierno. Dopo il crollo di fine settembre, dove il Bitcoin era sceso a 8000 dollari, un ulteriore abbassamento si è avuto oggi.

 

Tags:
bitcoin
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik