03:41 08 Dicembre 2019
Vaticano

Abuso sessuale su due seminaristi: ordine di cattura internazionale per monsignor Zanchetta

© Sputnik . Natalia Seliverstova
Mondo
URL abbreviato
8154
Seguici su

La procuratura di Salta, in Argentina, ha emesso un mandato di cattura internazionale nei confronti del vescovo Gustavo Zanchetta. Per lui l'accusa è di abuso sessuale su due seminaristi.

Dopo numerose ricerche andate a vuoto nei confronti del vescovo Gustavo Zanchetta, la magistratura ha deciso di emettere un mandato di cattura internazionale. Il prelato, di cinquantaquattro anni, è accusato del reato di abuso sessuale semplice e continuato ai danni di due seminaristi.

I reati di cui è accusato Zanchetta erano già noti e la notizia dall’Argentina della richiesta di arresto arriva mentre papa Francesco non è in Vaticano, ma impegnato in un viaggio in Thailandia. La pm Maria Soledad Filtrin Cuezzo ha emesso il mandato di cattura dopo che lo stesso non ha risposto a ripetute telefonate e mail inviategli per procedere alla notifica degli atti processuali.

​"Il pubblico ministero ha contestato e impugnato la revoca delle misure restrittive che consentivano a Zanchetta di lasciare il paese, a causa delle prognosi degli eventi attuali e della sua evidente riluttanza a presentare ricorsi giudiziari per comparire in tribunale", si legge nel comunicato stampa della magistratura di Salta, " il rapporto psichiatrico indica che l'accusato presenta personalità con tratti psicopatici (indicatori di manipolazione, emozioni superficiali, debole capacità empatica), ma non presenta psicosi, o altri disturbi mentali che alterano il rapporto con la realtà".

L'aggravante nel reato di cui è accusato il vescovo è il fatto che l'abuso è stato ad opera di un ministro di culto. Nel 2017 monsignor Zanchetta è stato richiamato a Roma da Papa Francesco, il quale ha autorizzato a maggio scorso l’apertura di un giudizio canonico nei suoi confronti.

RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik