18:15 07 Dicembre 2019

Perché con l'età cresce la pancia? La risposta dei ricercatori

© Depositphotos / Tish1
Mondo
URL abbreviato
692
Seguici su

I ricercatori hanno scoperto perché con l'età avanza tende a crescere anche la pancia. I risultati dello studio sono stati pubblicati sulla rivista Cell Metabolism.

Con l'invecchiamento diminuisce la capacità del corpo di bruciare i grassi, che iniziano a depositarsi sotto la pelle, nei muscoli e intorno agli organi interni. L'accumulo di grasso interno nella cavità addominale è particolarmente evidente. E' il cosiddetto grasso addominale o viscerale. Il suo eccesso porta all'obesità, al diabete di tipo 2 e alle malattie infiammatorie.

Un'equipe di ricercatori americani e tedeschi guidati dal professore Vishwa Deep Dixit, professore di medicina comparata e immunobiologia alla Scuola di Medicina di Yale, hanno scoperto che nei topi con età maggiore le cellule immunitarie B nel grasso addominale iniziano improvvisamente a crescere, provocando disturbi metabolici ed infiammazioni.

Secondo gli autori dell'articolo, in un corpo giovane quando si diffonde un'infezione, le cellule B aumentano e dopo che la stessa è stata sconfitta, si riducono nuovamente alle loro dimensioni originali. Con l'avanzare dell'età, il processo di riduzione si blocca e rimangono nel grasso addominale, portando all'obesità e alle infiammazioni croniche.

"Provoca una predisposizione al diabete e ai disordini metabolici", afferma Dixit.

I ricercatori hanno scoperto che le cellule lipidiche B crescono ricevendo segnali dai macrofagi vicini. Inoltre hanno scoperto che diminuendo il segnale dei macrofagi e rimuovendo le cellule adipose, è possibile invertire il processo di espansione delle cellule B e proteggere il corpo dalle malattie metaboliche legate all'età.

Per il trattamento di alcuni tipi di cancro, sono già in uso farmaci che neutralizzano le cellule B. I ricercatori ritengono che sia necessario verificare l'efficacia degli effetti di questi farmaci sulle cellule B adipose che funzionano male. Questo potrebbe aprire nuove opportunità per migliorare la qualità della vita e la salute degli anziani e ridurre il livello di malattie metaboliche legate all'età, come il diabete di tipo 2 e l'aterosclerosi.

Tags:
Salute, biologia, Scienza e Tecnica
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik