12:15 09 Dicembre 2019
Smoke rises from inside Syria during shelling from Turkish forces, as seen from the Oncupinar border crossing with Syria, known as Bab al Salameh in Arabic, in the outskirts of the town of Kilis, Turkey, Friday, Jan. 26, 2018

Esplode bomba nel nord della Siria, 18 morti e 27 feriti

© AP Photo / Lefteris Pitarakis
Mondo
URL abbreviato
103
Seguici su

Autobomba ad Al-Bab nel nord della Siria, si contano 18 morti e 27 feriti. La Turchia accusa apertamente le milizie curde di aver organizzato l'attacco.

Sono morti 18 civili e 27 persone sono rimaste ferite a seguito di una autobomba esplosa nella città di Al-Bab nel nord della Siria, a 30 chilometri dal confine con la Turchia. La notizia viene riferita dall’agenzia Anadolu.

Il ministero della Difesa turco in un primo momento aveva riferito via Twitter di 10 persone uccise, mentre 15 erano rimaste ferite dell’attentato. Secondo quanto riporta il ministro, i militanti curdi sono responsabili dell’attacco.

Un’altra fonte locale, riportava di 30 civili uccisi e oltre 30 persone ferite durante l’attentato con autobomba.

Al-Bab è la città più grande nel nord della Siria ed è controllata dall’esercito turco e dalle forze sue alleate, ed è posta nell’area che Ankara definisce safe zone.

La scorsa settimana almeno otto persone sono rimaste uccise e più di 20 sono state ferite a seguito di un’altra autobomba, nel villaggio di Suluk che si trova nel governatorato di Raqqa.

In ottobre il presidente della Turchia Recep Tayyip Erdogan aveva avviato una operazione militare nel nord est della Siria con l’intento di “ripulire il territorio dai terroristi”, riferendosi all’YPG che Ankara considera appunto come terroristi.

Alcune settimane dopo l’operazione si è conclusa a seguito dei negoziati condotti tra il presidente russo Vladimir Putin e il suo omologo Recep Tayyip Erdogan nella cittadina russa di Sochi.

Secondo l’accordo, le forze di polizia militari russe e le guardie di confine siriane si impegnano a facilitare il ritiro delle milizie curde in un raggio di circa 30 chilometri dal confine con la Turchia, ovvero al di fuori dell’Operazione fronte di pace dell’esercito turco. Da allora è iniziato un pattugliamento congiunto del confine tra Russia e Turchia.

Correlati:

Putin dal vertice BRICS: in Siria la Russia ha svolto tutti i compiti che si era posta
Diplomazia attiva, confronto Italia - Russia sulla risoluzione della crisi in Siria
Elicotteri russi trasferiti in una nuova base nel nord della Siria - Video
Tags:
Crisi in Siria, Guerra in Siria
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik