11:46 09 Dicembre 2019

Attacco bomba in città siriana a 30 km a sud del confine turco: 13 morti - video

© Sputnik . Hikmet Durgun
Mondo
URL abbreviato
129
Seguici su

All'inizio di questo mese, un'esplosione a Tal Abyad in Siria, vicino al confine turco, ha causato la morte di 14 persone, tra cui sette civili.

Tredici civili sono morti e almeno 30 civili sono rimasti feriti in un attentato dinamitardo sabato nella città siriana di al-Bab, a 30 chilometri a sud del confine turco, secondo quanto riferito dai media turchi.

Secondo una fonte locale l'esplosione è stata provocata da un'autobomba.

Al-Bab è la più grande città siriana nell'area controllata dall'Esercito Turco e i suoi alleati, nota come la "zona di sicurezza di Ankara".

La scorsa settimana almeno otto persone sono morte e almeno 20 rimaste ferite dopo l'esplosione di un automobile nel villaggio di Suluk nel nord del governatorato di Raqqa in Siria.

L'operazione militare turca in Siria

A ottobre, il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha lanciato un'operazione militare nella Siria nord-orientale per "sgombrare il territorio dai terroristi", riferendosi alle Unità di protezione del popolo curdo (YPG), che Ankara considera terroristi.

Diverse settimane dopo, l'operazione è stata interrotta in seguito a lunghi negoziati tra il presidente russo Vladimir Putin e il suo omologo turco Recep Tayyip Erdogan nella città russa di Sochi.

In base all'accordo, la polizia militare russa e le guardie di frontiera siriane si sono impegnate a facilitare il ritiro della milizia curda da una zona di confine di 18 miglia, al di fuori dell'area dell'operazione "Fonte di pace" dei militari turchi. Da allora Russia e Turchia hanno avviato pattuglie congiunte lungo il confine.

 

Correlati:

Elicotteri russi trasferiti in una nuova base nel nord della Siria - Video
Assad accusa gli USA: "rubano il petrolio siriano"
Diplomazia attiva, confronto Italia - Russia sulla risoluzione della crisi in Siria
Tags:
bombe, Attentato, Attentati
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik