17:54 07 Dicembre 2019
Una guardia di frontiera statunitense

Arizona, guardia di frontiera spara a presunto "clandenstino" russo

© AP Photo / Gregory Bull
Mondo
URL abbreviato
318
Seguici su

Una guardia di frontiera americana ha sparato ad un cittadino russo nello stato dell'Arizona, mentre quest'ultimo cercava di attraversare il confine.

Lo si apprende da una nota diffusa dall'autorità di frontiera statunitense, che fa luce sull'incidente e specifica che le condizioni dell'uomo di nazionalità russa non sono gravi.

"Nella giornata di giovedì 14 novembre un agente di pattuglia della divisione di Tucson della guardia di frontiera ha esploso dei colpi dalla propria arma di servizio nella zona di Lukeville, in Arizona. Il soggetto colpito, un cittadino russo, è stato trasportato in elicottero verso l'ospedale di Phoenix per essere sottoposto a delle cure, ma le ferite riportate non lo mettono in pericolo di vita"

L'incidente è avvenuto intorno alle ore 19:15 locali. La persona colpita dall'agente è sospettata di aver oltrepassato il confine in maniera illegale:

"All'approssimarsi dell'agente, la reazione dell'uomo ha causato un conflitto fisico e l'agente ha esploso dei colpi contro il soggetto. Quest'ultimo attualmente si trova in ospedale. L'agente non ha riportato ferite" - viene specificato nella nota del Customs and Border Protection USA.

Sul fatto è stata aperta un'indagine congiunta da parte di FBI e CBP, la polizia di frontiera statunitense.

RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik