17:21 07 Dicembre 2019
Miss Universo

Documenti già usati, gli USA negano il visto alla concorrente ucraina di Miss Universo

© AFP 2019 / Noel Celis
Mondo
URL abbreviato
215
Seguici su

Ad Anastasia Subbota, la rappresentante dell’Ucraina al concorso di bellezza Miss Universe, è stato negato il visto americano. Lo rende noto Anna Filimonova, il capo del comitato organizzativo della selezione nazionale mediante Facebook.

Filimonova si è rivolta con una lettera aperta all’incaricato d’affari ad interim degli USA in Ucraina William Taylor. Il capo del comitato organizzativo del concorso nazionale ha riferito che inizialmente la data della consegna dei documenti all’ambasciata statunitense era fissata al 12 novembre ma in seguito era stata rinviata al giorno 14.

Subbota ha fornito tutti i documenti necessari ed ha risposto alle domante dell’impiegato dell’ufficio diplomatico. Tuttavia, al termine del colloquio l’impiegato ha detto che “questi documenti vengono consegnati non per la prima volta”, e ha communicato alla ragazza la risposta negativa alla domanda di visto senza dare spiegazioni dei motivi.

Посмотреть эту публикацию в Instagram

Публикация от Anastasiia Subbota (@awwsaturday)

“Non voglio credere che il rifiuto sia motivato da altre ragioni, che non siano l'eccessivo carico di lavoro del dipendente, che non ha potuto dedicare abbastanza tempo allla nostro concorrente", ha scritto la Filimonova.

La rappresentante del comitato organizzativo ucraino si è rivolta a Taylor con la domanda di intervenire per risolvere la situazione, osservando, che Subbota deve arrivare negli USA entro il 27 novembre.

Dopo la risonanza avuta dalla notizia, l'Ambasciata americana ha fissato un nuovo appuntamento con la concorrente a Miss Universo per rivalutare la richiesta di visto.

Il concorso internazionale di bellezza Miss Universo 2019 si terrà ad Atlanta, nello stato americano della Georgia, dal 28 novembre all’8 dicembre.

Miss, atleti, diplomatici: a chi gli USA negano i visti 

In precedenza gli USA avevano negato i visti ai diplomatici dell'ONU russi ed iraniani. Non era stata fortunata nella questione dell'ottenimento del visto degli USA anche la fidanzata del premier britannico Boris Johnson. A luglio scorso la tennista russa Svetlana Kuznetsova non ha potuto partecipare al torneo Citi Open per il mancato rilascio del visto statunitense. Qualche settimana dopo tuttavia, l'atleta russa ha ottenuto il visto americano per partecipare agli US Open ad agosto.

RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik