Widgets Magazine
13:56 13 Novembre 2019
Mondo
URL abbreviato
272
Seguici su

Forse l'Universo è chiuso e non piatto come afferma l'attuale teoria cosmologica. L'avvincente ricerca a guida italiana che potrebbe portare alla scoperta di una nuova fisica.

Una ricerca scientifica a guida italiana metterebbe in dubbio l’attuale modello cosmologico secondo il quale il nostro Universo è piatto, affermando che in realtà è chiuso.

Lo studio, pubblicato sulla rivista Nature Astronomy, si basa sui dati scaricati dal satellite Plank dell’Agenzia spaziale europea (Esa), e porta la firma di Alessandro Melchiorri dell’Istituto nazionale di fisica nucleare (Infn) e dell’Università la Sapienza di Roma, Eleonora Di Valentino dell’Università britannica di Manchester e Joseph Silk dell’Università Sorbona di Parigi.

La nuova teoria sull’Universo chiuso

Secondo i dati raccolti dal satellite, vi sarebbe un effetto lente gravitazionale maggiore rispetto a quanto “predetto dalla teoria standard”. Un universo chiuso potrebbe fornire una “spiegazione fisica per questo effetto, con gli spettri cosmici di fondo a microonde di Plank che ora presentano una curvatura positiva a un livello di accuratezza del 99%”.

Naturalmente gli scienziati che stanno conducendo la ricerca sono cauti e nello studio affermano che “sono necessarie misurazioni future per chiarire se le discordanze osservate sono dovute a sistematica non rilevata, o a una nuova fisica o semplicemente a una fluttuazione statistica”.

La comunità scientifica internazionale non si sbilancia

Il vice presidente dell’Infn Antonio Masiero, a cui appartiene anche Melchiorri, è cauto sui risultati della ricerca e da fisico teorico fa una analisi fredda, affermando che sarà meglio attendere dati più certi dal momento che le attuali rilevazioni si basano su “un gruppo limitato di dati”.

C’è quindi bisogno di cautela, anche se non c’è dubbio che “questo studio mostra ancora una volta l’enorme ricchezza di informazioni della più antica immagine che abbiamo del nostro universo”, afferma sempre Masiero.

Saranno necessari approfondimenti per verificare se davvero l’universo è chiuso. Il lancio nello spazio di LiteBIRD, per lo studio della radiazione cosmica, potrà dare una ulteriore mano a confermare o confutare l’ipotesi scientifica.

Forse Einstein non ci aveva detto proprio tutto a proposito della fisica.

Correlati:

Scienza e pessimismo - scienziato inglese ‘dimostra’ che siamo soli nell’Universo
"Sdraiati nella tomba e rifletti sulla vita" – idea catartica di una Università olandese
Tags:
Universo
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik