Widgets Magazine
13:23 13 Novembre 2019
Oleg Sokolov durante una rievocazione di battaglie di epoca napoleonica nel 2016

San Pietroburgo: arrestato mentre cercava di liberarsi delle braccia recise dell'amante - video

© Sputnik . Kirill Kallinikov
Mondo
URL abbreviato
106
Seguici su

Un noto professore e specialista di spicco della storia francese, ha confessato di aver ucciso una sua ex studentessa e amante per gelosia. Non sono ancora state presentate accuse, ma una condanna per omicidio aggravata potrebbe comportare l'ergastolo.

Il prominente professore di storia è stato arrestato a San Pietroburgo con l'accusa di aver ucciso e smembrato una donna che presumibilmente era stata sua studentessa e amante.

Sabato mattina Oleg Sokolov, 63 anni, professore associato di storia all'Università statale di San Pietroburgo, è stato trascinato dai soccorritori fuori dal fiume Moika, nel centro della città. La polizia ha trovato le braccia mozzate della sua vittima, la 24enne Anastasia Yeshenko, insieme a una pistola non letale. Rapporti non confermati nei media locali suggeriscono che un altro corpo, che deve ancora essere identificato, è stato trovato nel fiume in un caso apparentemente non correlato.

Sokolov, apparentemente intossicato, era probabilmente caduto nel fiume mentre cercava di sbarazzarsi degli arti della donna. Secondo quanto riferito, i sub hanno recuperato un sacchetto di plastica con le gambe mozzate della giovane donna dal Moika.

Sokolov è stato ricoverato in ospedale per ipotermia; mentre cercava il suo appartamento, la polizia ha scoperto il corpo decapitato della vittima, la testa mozzata e un seghetto a mano insanguinato.

L’uomo ha già ammesso di aver sparato alla studentessa per gelosia con la quale stava collaborando su degli studi sulle guerre napoleoniche.

Il filmato dell'operazione di ricerca notturna è apparso online.

​Tweet: "I subacquei hanno recuperato una borsa dalla Moika mentre cercavano i resti della laureata della State University di San Pietroburgo."

Sokolov è un noto studioso anche all’estero

L’uomo faceva parte del consiglio scientifico di un importante istituto francese Lione.

I funzionari dell'Istituto di scienze sociali, economiche e politiche (ISSEP) di Lione hanno dichiarato in una dichiarazione sabato di essere "inorriditi nel sapere dalla stampa sull'atroce crimine presumibilmente commesso da Oleg Sokolov".

Hanno aggiunto: "Lo rimuoviamo immediatamente dalla sua posizione di membro del Consiglio scientifico e facciamo le nostre condoglianze e il nostro sostegno alla famiglia della vittima".

Sokolov, che è ben noto nella comunità storica russa per la rievocazione di battaglie di epoca napoleonica, ha avuto un periodo come professore ospite all'École Pratique des Hautes Études alla Sorbona.

Nel 2003, ha ricevuto la Legione d'Onore - il più alto ordine di merito nazionale della Francia - dal Presidente Jacques Chirac per le sue opere sulla storia francese.

Il sospettato è stato accusato di aggressione in passato. Nel 2008, un altra ex studentessa che apparentemente usciva con Sokolov all'epoca sosteneva di essere stata legata e minacciata di essere "paralizzata" con un ferro da stiro. Il professore apparentemente non ha dovuto affrontare processi in quel momento.

Correlati:

Madonna Litta: il capolavoro torna da San Pietroburgo a “casa” dopo 30 anni
Gru finisce nel fiume a San Pietroburgo. Telecamere riprendono la scena
Atterraggio d'emergenza per Superjet Sukhoi con 80 passeggeri a bordo diretto a San Pietroburgo
Tags:
Omicidio, Omicidi
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik