Widgets Magazine
09:12 13 Novembre 2019
Bolivia. File photo

Bolivia: oppositori occupano radio e TV di stato e tagliano le trasmissioni

© Sputnik . Oleg Vyazmitinov
Mondo
URL abbreviato
109
Seguici su

I manifestanti dell'opposizione boliviana hanno occupato i principali studi della radio e della televisione di stato, forzando la sospensione dei servizi di informazione che si concentravano sulle proteste che chiedono le dimissioni del presidente Evo Morales, hanno denunciato dirigenti e funzionari di tali società.

"I manifestanti che hanno circondato i nostri studi ci hanno trattenuto per circa due ore, minacciando di distruggere l'attrezzatura e d'interrompere le trasmissioni se non avessimo sospeso il nostro lavoro giornalistico", ha detto a Sputnik la direttrice della radio di stato Patria Nueva, Iván Maldonado, dopo essere stata costretta a lasciare l'edificio in cui operano entrambi i media.

Maldonado ha affermato di essere riuscita a impedire agli occupanti di causare danni alle attrezzature promettendo che i media trasmettessero solo musica nel caso della radio, e di film e documentari in televisione, cosa avvenuta poco dopo le 16:00 ora locale. (21:00 di Roma), quando le trasmissioni d'informazioni giornalistiche di entrambi i media sono terminate senza dichiarazioni.

Patria Nueva e la rete statale della Bolivia TV stavano trasmettendo un programma dall'8 novembre dedicato quasi esclusivamente a coprire la crisi politica derivante dal rifiuto dell'opposizione alla rielezione di Morales.

Maldonado, che era uno dei presentatori di quella copertura, aveva denunciato prima dell'occupazione dei manifestanti dell'opposizione e poi che i dirigenti e i giornalisti dei media pubblici erano stati minacciati a interrompere il loro lavoro; ha anche rivelato che gli attivisti dell'opposizione erano riusciti tagliare le trasmissioni televisive della Bolivia a Santa Cruz (est).

I giornalisti di Patria Nueva hanno riferito da parte loro delle registrazioni sui social network di chiamate telefoniche anonime con minacce di chiusura se non avessero smesso di coprire gli eventi politici.

Parallelamente, la stazione televisiva filo-governativa Abya Yala ha annunciato la sospensione dei suoi servizi stampa dopo aver denunciato che i suoi lavoratori erano stati aggrediti dai manifestanti dell'opposizione dopo aver partecipato a una conferenza stampa dei sindacati contadini.

Correlati:

Bolivia, Evo Morales esclude "negoziazioni politiche" con le opposizioni dopo la sua rielezione
Bolivia: Evo Morale vince le elezioni al primo turno ed è ufficialmente presidente
Bolivia, opposizioni di destra protestano per la quasi certa rielezione del presidente Evo Morales
Tags:
Evo Morales, Bolivia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik