16:17 22 Novembre 2019
Policía en Culiacán, México

Strage di mormoni, governo del Messico: "Nulla resterà impunito"

© AFP 2019 / Rashide Frias
Mondo
URL abbreviato
0 0 0
Seguici su

Il ministro degli Esteri del Messico promette a Trump che la strage non resterà impunita. Arrestato un sospetto, mentre trasportava degli ostaggi.

Il ministro degli Esteri, Marcelo Erbrard, ha assicurato che la strage non resterà impunita e ha riferito che il governo messicano è in continuo contatto con le autorità statunitensi.

Precedentemente il presidente del Messico, Andres Manuel Lopez Obrador aveva rifiutato il supporto di uomini e armi offerto dalla Casa Bianca, sottolineando la disponibilità a alla cooperazione con gli USA sulla base di accordi che non mettano a rischio la sovranità del Paese.

Erbrard ha riferito anche che il presidente del Messico ha comunicato a Trump le condoglianze sue e del popolo messicano alla comunità nordamericana colpita dalla tragedia delle famiglie di mormoni trucidati nell'imboscata

​Arrestato un sospetto

Intanto le autorità messicane rendono noto dell'arresto di un sospetto, che potrebbe essere coinvolto nel massacro. Si tratta di un uomo che trasportava armi e due ostaggi, legati e imbavagliati. Le autorità non hanno comunicato l'identità del sospettato. 

L'agguato nella Sierra Madre

Ieri 9 persone (12 secondo alcune fonti) con doppio passaporto americano e messicano sono state brutalmente trucidate nella Sierra Madre Occidental, nel nord del Paese, al confine tra Chihuahua e Sonora, non lontano dalla frontiera con gli USA. Si tratta di almeno due mamme e dei loro bambini.

Le vittime appartenevano ad una comunità di mormoni di Bavispe e si stavano recando presso un'altra comunità mormonica ma, durante il tragitto, uno dei veicoli avrebbe subito un guasto, costringendoli a tornare indietro per chiedere soccorsi.

Sulla strada per casa, però, avrebbero ritrovato una donna e i suoi quattro figli, due gemellini di sei mesi e due bambini di 8 e 10 anni, crivellati di colpi e carbonizzati.

Le  donne e i loro bambini avrebbero a quel punto tentato di fuggire, venendo però raggiunti da diversi colpi di arma da fuoco, i quali non gli hanno lasciato scampo.

Tags:
Andres Manuel Lopez Obrador, Donald Trump, USA, Messico
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik