Widgets Magazine
08:17 13 Novembre 2019
Greta Thunberg parla al Summit sul clima a Vienna

Greta e gli ingrati: ora la Thunberg non riesce a trovare un passaggio per tornare in Europa

© AFP 2019 / Alex Halada
Mondo
URL abbreviato
8122
Seguici su

L'attivista svedese Greta Thunberg ha nuovamente chiesto aiuto per spostarsi dagli Stati Uniti alla Spagna per una conferenza sul clima, ma finora non è ancora riuscita a trovare un passaggio che soddisfi i suoi irrealistici standard.

"Da venerdì pomeriggio ho viaggiato verso est attraverso gli splendidi Stati del sud negli Stati Uniti per raggiungere la costa orientale e adesso spero di trovare un trasporto per la COP25 a Madrid", ha twittato lunedì, giorni dopo aver inizialmente chiesto "se qualcuno potesse aiutarmi a trovare un passaggio sarei molto grata".

​Greta, al fine di essere coerente con le proprie richieste di riduzione delle emissioni di combustibili fossili in atmosfera, ha iniziato a viaggiare in barca, treno o auto elettrica e dopo aver castigato i leader mondiali per le loro “parole vuote” al vertice per il clima delle Nazioni Unite a New York a settembre, si era diretta a sud, alla volta del vertice COP25 inizialmente previsto a Santiago. Viste però le intense proteste scoppiate nella capitale cilena, l’incontro è stato spostato in Spagna la scorsa settimana.

​Seguendo le sue stesse regole, Greta non può volare o navigare su imbarcazioni in fibra di carbonio. Quindi la sedicenne svedese ha mostrato metaforicamente il pollice su Twitter, chiedendo un passaggio attraverso l’Atlantico.

Lo stesso Governo spagnolo ha promesso che l’avrebbe aiutata ma non si sono visti finora piani concreti per realizzare quello che in condizioni normali non sarebbe stato altro che un semplice trasferimento, ma che alla condizione ‘emissioni zero’, diventa una vera e propria impresa.

​Il dilemma di Greta in realtà non riguarda la semplice logistica, la questione è di principio e coinvolge l’intero futuro verso cui la ragazza e i suoi sostenitori stanno lavorando. L’abolizione dei combustibili fossili e la riduzione delle emissioni di carbonio a livelli quasi zero nei prossimi dieci anni comporterebbero un vero e proprio divieto totale dei viaggi aerei e il blocco delle spedizioni commerciali.

Una moltitudine di organizzazioni ambientaliste, come Extinction Rebellion e Sunrise Movement, sostengono questi stessi obiettivi, anche se alcuni differiscono nella tempistica per la loro attuazione. Anche circa 104 membri del Congresso degli Stati Uniti hanno promesso il loro sostegno al New Deal verde, un atto legislativo che promette esplicitamente di vietare i viaggi aerei e che rivedrebbe radicalmente l'economia degli Stati Uniti.

All’andata Greta era stata fortunata a trovare un team di regatanti di yacht con sede a Monaco che, con una elegante nave ad emissioni zero ma dal costo di ltre 4 milioni di euro, l’aveva portata in America. Ora le contraddizioni di un mondo ad emissioni zero ma nel quale si ha necessità di viaggiare liberamente da una parte all’altra iniziano ad emergere e la giovane attivista rischia di trovarsi sola di fronte ad un dilemma sempre più grande.

RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik