22:50 11 Dicembre 2019
Microsoft

Lavorare di meno, produrre di più: Microsoft testa con successo la settimana breve

© CC0
Mondo
URL abbreviato
230
Seguici su

Una sperimentazione condotta da Microsoft presso la sede di Tokyo dell'azienda ha dimostrato che è possibile produrre di più lavorando meno.

Ai giorni nostri, una frase come 'lavorare meno serve per produrre di più' potrebbe sembrare antilogica a buona parte delle persone che dovessero udirla.

Eppure, un esperimento organizzato da Microsoft presso la propria sede di Tokyo pare abbia dimostrato proprio questa tesi.

Con l'iniziativa “Work Life Choice Challenge” la compagnia di Redmond ha voluto testare sui suoi 2300 dipendenti gli eventuali effetti benefici di una settimana più corta del normale, ovvero che prevedesse anche il venerdì libero, oltre ai canonici sabato e domenica,

Anche la scelta del Paese del Sol Levante non è da ritenersi casuale, in questo senso, considerando che proprio il Giappone è uno dei Paesi noti per il fenomeno del superlavoro, con dei ritmi a dir poco massacranti, e per uno dei peggiori rapporti tra il livello di produttività medio per dipendente e la quantità di ore spese sul posto di lavoro.

Esiti inattesi

Sorprendentemente, la sperimentazione ha dimostrato che, durante il periodo del test (agosto 2019), la produttività aziendale, misurata in termini di vendite per dipendente, è salita del 39,9% rispetto a quanto fatto registrare nello stesso mese dell'anno precedente (agosto 2018, dunque).

Contestualmente, Microsoft ha assistito ad un significativo abbattimento dei costi aziendali fissi, osservando un sostanzioso calo delle spese per l'energia elettrica e per carta ed altri articoli di cancellerie normalmente utilizzati in ufficio.

Come era poi facilmente intuibile, l'iniziativa ha riscontrato il pieno gradimento da parte del personale dipendente: il 92% di loro, infatti, ha dichiarato di aver apprezzato la settimana lavorativa di quattro giorni.

Come risparmiare tempo al lavoro

Per raggiungere tali risultati, in azienda si è lavorato ad un corposo snellimento dei tempi di alcune fasi del processo lavorativo, come le riunioni, i cui tempi sono stati limitati a 30 minuti. 

Un altro importante cambiamento è stato inoltre apportato alle dinamiche di gestione delle email interne ed esterne, che ha portato ad un ulteriore risparmio in termini temporali.

A breve un nuovo esperimento

Attualmente non è chiaro se, dopo il test di questa estate, l'azienda intenda adottare ufficialmente tale politica, ma intanto è già previsto un nuovo esperimento nel corso dei mesi invernali, sempre in Giappone.

RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik