02:22 20 Novembre 2019

‘Istigazione alla propaganda’: Deputato Uk richiama Soros per l’iniziativa ‘educativa’ Anti-Brexit

© AFP 2019 / Olivier Hoslet
Mondo
URL abbreviato
280
Seguici su

Per il deputato Uk Kawczynskis l'atteggiamento anti-Brexit dell'investitore Soros è "tipico" di alcuni degli uomini "paternalistici e privilegiati" presenti in Europa.

Il deputato britannico Daniel Kawczynskis ha accusato il finanziere George Soros, il quale ha annunciato che i suoi contributi finanziari diretti a un gruppo pro-Remain chiamato “Better for Britain” sono stati elargiti allo scopo di ‘educare’ i cittadini britannici sulle insidie della Brexit.

Commentando quanto detto da Soros, Kawczynski ha accusato il famoso investitore di nutrire disprezzo per la decisione presa dai cittadini britannici durante il referendum sulla Brexit.

“È palesemente lo sforzo erculeo di fare propaganda nel Regno Unito. Egli afferma che noi non sappiamo quello che stiamo facendo. Dice che stiamo commettendo un errore e vuol farci cambiare idea”, ha detto il deputato al Sunday Express. “È tipico di alcune personalità paternalistiche e privilegiate europee. Ha un enorme disprezzo per la decisione che abbiamo preso”.

Kawczynski ha osservato anche come Soros “ha un record di interferenze”, egli crede che il finanziere dovrebbe concentrarsi sulla sua ricchezza e “lasciare che gli altri gestiscano i propri affari”.

“In questo paese invochiamo le accuse di ingerenza nei confronti, ad esempio, della Russia. Ma sembra che se sei un individuo con enormi risorse puoi farlo”, ha osservato il deputato.

‘Filantropia politica’ di Soros

Precedentemente George Soros ha riferito al The Guardian che considera il suo finanziamento del gruppo anti-Brexit ‘filantropia politica’, in quanto la secessione britannica dall’Ue sarebbe un processo di disintegrazione che danneggia entrambe le parti”.

“I miei contributi non sono stati usati per scopi partigiani o elettorali. Sono stati usati per educare i cittadini britannici”, ha affermato Soros.

Nel marzo 2017, il governo britannico ha formalmente annunciato il ritiro del paese dall’Ue, dopo che oltre la metà degli elettori britannici ha sostenuto l’uscita durante il referendum del giugno 2016.

Ma, mentre il ritiro definitivo era previsto per marzo 2019, la scadenza è stata prorogata due volte, dato che l’accordo d’uscita deve ancora essere ratificato dal parlamento britannico.

Correlati:

SOROS: Vita, finanziamenti e miracoli del ‘filantropo’ che ci odia tutti
Soros ha pompato più denaro nelle lobby da quando Trump è presidente che sotto Bush e Obama
Il candidato democratico "più qualificato" per la Casa Bianca secondo Soros
Tags:
Fondazioni di Soros, George Soros
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik