02:38 20 Novembre 2019
Polizia militare russa in Siria

Russia e Turchia avviano pattugliamento congiunto in Siria - Video

© Sputnik . Mikhail Alayeddin
Mondo
URL abbreviato
260
Seguici su

La polizia militare russa per prima ha effettuato un pattugliamento congiunto con i soldati turchi nel nord della Siria, riferisce il corrispondente di Sputnik sul campo.

"Il primo pattugliamento congiunto russo-turco con unità terrestri e aeree è attualmente condotta ad est di Al-Darbasiyah, nella Siria nord-orientale, conformemente agli accordi raggiunti dai presidenti dei due Paesi a Sochi il 22 ottobre scorso", ha twittato il dicastero militare turco.

​Un convoglio di cinque veicoli russi e quattro turche è uscito dal centro abitato di Al-Darbasiyah a mezzogiorno. La lunghezza del percorso che percorreranno sarà di 110 chilometri, ad una velocità di 40-60 chilometri all'ora.

Come notato dal ministero della Difesa russo, la pattuglia comprende i veicoli corazzati Tigr, Tayfun per la parte russa ed i mezzi Kirpi delle guardie di frontiera turche. La sicurezza del convoglio è garantita dai veicoli corazzati BTR-82.

Il via all'operazione turca in Siria

Il presidente turco Tayyip Erdogan aveva annunciato mercoledì 9 ottobre scorso l'avvio dell'operazione militare "Fonte di Pace" in Siria contro il Partito dei Lavoratori del Kurdistan (Pkk) e il gruppo terroristico dello Stato Islamico (Isis, noto anche come Daesh - ndr).

Accordo tra Usa e Turchia sulla Siria

Il 17 ottobre gli Stati Uniti e la Turchia hanno concordato di sospendere l'operazione militare "Fonte di Pace" per 120 ore e di ritirare le forze curde dalla zona cuscinetto di 30 km al confine turco-siriano, che Ankara intende controllare in modo indipendente. Il cessate il fuoco è terminato martedì alle 21 dell'orario italiano.

Memorandum di Russia e Turchia sulla Siria

L'incontro tra i presidenti di Russia e Turchia Vladimir Putin e Tayyip Erdogan si è svolto martedì 22 ottobre a Sochi, a margine del quale è stato firmato un memorandum per normalizzare la situazione in Siria.

Secondo il documento, le forze di autodifesa curde devono ritirarsi a 30 chilometri dal confine con la Turchia, ad ovest e ad est della zona operativa dell'operazione "Fonte di Pace", che Ankara ha avviato lo scorso 9 ottobre.

Da mercoledì le unità della polizia militare russa e le guardie di frontiera siriane sono entrate nella zona del confine siriano per facilitare il ritiro dei curdi.

Tags:
Curdi, crisi in Siria, Siria, Russia, Turchia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik