03:41 20 Novembre 2019

Huawei batte Apple nella quota di mercato cinese degli smartphone

© REUTERS / Dado Ruvic
Mondo
URL abbreviato
0 80
Seguici su

Huawei spadroneggia in Cina, vendendo più smartphone di Xiaomi e di Apple, ora rappresenta il 42% dell'intero mercato. I risultati della ricerca Canalys.

La società di analisi dei mercati tecnologici Canalys, ha appena pubblicato i dati sulle vendite di smartphone in Cina e la Huawei, con 41,5 milioni di device venduti nel solo terzo trimestre di quest’anno, supera Apple e rappresenta ora il 42% dell’intero mercato cinese. Una crescita esponenziale quella di Huawei pari al 66% ,che anno dopo anno non accenna ad arrestarsi e batte anche i competitor cinesi come Vivo, Oppo e Xiaomi.

“Huawei ha creato un grande divario tra se stessa e gli altri fornitori”, così si è espresso Nicole Peng di Canalys.

“La posizione dominante di Huawei gli dà un enorme potere di negoziare con la catena di approvvigionamento e di aumentare la sua quota di portafoglio all’interno dei partner di canale”.

Canalys ha anche fatto notare che negli ultimi giorni il mercato cinese degli smartphone è un po’ lento, con un calo del 3% complessivo sul numero di spedizioni rispetto all’anno precedente. Apple, il terzo più grande venditore di smartphone al mondo, ha messo in guardia sulla debolezza della domanda in Cina già a inizio 2019, ma ha poi fatto sapere che ci sono stati miglioramenti.

Apple al quinto posto

Apple resta saldo al quinto posto come venditore di smartphone in Cina, con l’iPhone 11 che rappresenta il 40% delle spedizioni del terzo trimestre di Apple nella regione asiatica.

Secondo la ricerca, i consumatori cinesi stanno passando ai dispositivi Huawei a causa delle continue critiche sulle sue pratiche commerciali da parte degli Stati Uniti. Huawei non ha potuto concedere la licenza dell’ultima versione di Android sul suo nuovo Mate 30 a causa delle restrizioni imposte dagli Stati Uniti, tagliandola fuori dai servizi di Google. Gli Stati Uniti e diversi paesi hanno anche sostenuto che la tecnologia di Huawei potrebbe rappresentare un rischio per la sicurezza nazionale aprendo una backdoor per lo spionaggio cinese.

Huawei ha più volte negato di aver praticato qualsiasi forma di spionaggio o fornito dati al governo cinese.

Correlati:

Trump allenta la pressione su società cinese Huawei - Nyt
Società cinese Huawei inaugura nuova sede a Roma
In Cina entra in funzione la rete 5G della Huawei: Wuzhen la prima città "smart"
Tags:
Apple, Huawei
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik