20:41 07 Dicembre 2019
Polizia thailandese

Giallo in Thailandia: milionaria trovata morta in un blocco di cemento nel frigo di casa

© AP Photo / Mark Baker
Mondo
URL abbreviato
227
Seguici su

Nella città di Chiang Mai, nel nord della Thailandia, ieri è stato scoperto corpo di una milionaria uccisa Wannee Jiracharoenying.

Il cadavere di una donna di 58 anni è stato trovato sepolto in un blocco di cemento all'interno del frigorifero del suo appartamento, riporta oggi il quotidiano Bangkok Post. A chiamare la polizia sono stati i vicini di casa che hanno sentito un forte odore di marcio provenire dall'abitazione della donna.

La Jiraharoening aveva attività imprenditoriali i diversi settori, sopratutto l'edilizia. Di lei non si avevano più notizie dallo scorso 18 ottobre. A quanto si apprende dalle forze dell'ordine, dal conto bancario della milionaria sono state prelevate diverse somme ingenti di denaro. Inoltre, la tessera bancomat e l'autovettura della donna sono scomparsi.

Indizi contro un amico della donna

Gli inquirenti sospettano dell’omocidio di Jiracharoenying un suo amico, il trentanovenne Withun Sitabut, che si è reso irreperibile subito dopo il decesso della donna. Come riporta il Bangkok Post, citando fonti nella polizia, il sospetto è stato già fermato. Il suo coinvolgimento nel reato si evince dalle deposizioni fatte da dei testimoni e dalle registrazioni della telecamera di sorveglianza.

Diverse CCTV hanno registrato Sitabut nei momenti in cui ritirava contanti dagli sportelli automatici a Chiang Mai ed in altre città, prima di dirigersi verso il sud del paese. La polizia ha anche riferito che l'uomo è stato registrato da una telecamera di sicurezza mentre prelevava denaro da una delle carte della defunta nel distretto di Mueang Rayong, lontano 850 chilometri dalla città di domicilio della milionaria. 

Ieri la polizia ha trovato l'auto della donna parcheggiata in mezzo a dei cespugli ai bordi di una strada di Chiang Mai. La polizia crede che tre persone fossero coinvolte nell'omicidio, ma continuerà a raccogliere ulteriori prove ed ascolterà altri testimoni prima di emettere mandati di arresto.

Tags:
Thailandia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik