Widgets Magazine
09:06 13 Novembre 2019
Un uomo con un coltello

Migrante pianificava di decapitare i reali danesi e svedesi, arrestato

© Sputnik . Tabyldy Kadyrbekov
Mondo
URL abbreviato
574
Seguici su

Un migrante di fede musulmana, residente in Svezia, stava pianificando degli attentati contro le famiglie reali danesi e svedesi.

Un 33enne musulmano, immigrato in Svezia e residente con un regolare permesso di soggiorno, è stato arrestato in Danimarca dalle forze dell'ordine locali. l'uomo, sospettato di radicalizzazione islamista, stava pianificando di assassinare i membri delle famiglie reali danesi e svedesi, decapitandoli, così come il politico di estrema destra Rasmus Paludan.

Lo riporta il quotidiano danese Extra Bladet, che ha rivelato anche diversi altri particolari su questo caso. La moglie dell'uomo ha raccontato che il comportamento del marito era molto cambiato nelle ultime settimane. 

"Era diventato molto sospettoso e cambiava la pagina del computer ogni volta che mi avvicinavo. Poi aveva cominciato a sentire delle voci e mia sorella mi aveva detto di aver letto delle cose strane sul suo profilo Facebook", ha spiegato la donna.

"Taglierò la testa della regina (Margrete II di Danimarca ndr) e di tutta la famiglia reale (danese ndr). Vi ho avvertiti e andrò fino in fondo", si legge in un post scritto dall'uomo su Facebook.

In un altra pubblicazione il giovane aveva accusato tutti i danesi di essere "figli di Satana" minacciando di "uccidere tante persone quante sono le stelle".

Oltre alla regina danese, l'uomo aveva minacciato di morte anche il regnante svedese Carl Gustaf XVI:

"Ultimo avvertimento alla polizia svedese, se non mi risponderanno, con il volere di Dio, abbatterò lo stato e il re, anche a costo di staccargli la testa dal collo", ha minacciato.

Il sospetto terrorista aveva poi anche intenzione di uccidere il politico danese Rasmus Paludan, noto per le sue vedute anti-immigratorie e anti-islamiste e che in diversi suioi comizi aveva bruciato il libro sacro dell'Islam, il Corano, attirandosi le ire di moltissimi musulmani residenti in Danimarca e venendo bersagliato da diversi tentativi di aggressione.

RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik