02:20 20 Novembre 2019
Un ritratto di Abu Bakr al-Baghdadi

Trump conferma uccisione del capo dell’Isis al-Baghdadi

© flickr.com / Thierry Ehrmann
Mondo
URL abbreviato
La morte del leader terrorista Al-Baghdadi (12)
242
Seguici su

Stamane era stata diffusa una notizia sull’uccisione di Abu Bakr al-Baghdadi, il leader dell’Isis. Il presidente statunitense Donald Trump aveva dichiarato che “è successo qualcosa di molto grande”.

Il presidente degli Usa Donald Trump ha confermato che le forze armate statunitensi hanno ucciso il leader del Daesh Abu Bakr Al-Baghdadi.

"Ieri sera gli Stati Uniti hanno portato alla giustizia il leader dei terroristi numero uno nel mondo. Abu Bakr Al-Baghdadi è morto", ha detto Trump durante una conferenza stampa alla Casa Bianca, aggiungendo che è stato immediatamente identificato mediante una perizia.

Il presidente degli Usa ha riferito che nessun militare statunitense è stato ucciso durante l'operazione che ha avuto luogo a nord-ovest della Siria ieri notte. Inoltre, Donald Trump ha affermato che stava seguendo in diretta l'operazione, in cui hanno partecipato otto elicotteri.

"Non abbiamo perso nessuno durante l'operazione mentre sono stati uccisi tanti compagni e militanti di al-Baghdadi", ha detto Trump.

Il presidente ha anche svelato il fatto che nel corso dell'operazione i militari statunitensi sono riusciti a liberare 11 bambini che erano detenuti dai terroristi.

Nel suo discorso, Donald Trump ha ringraziato Russia, Siria, Iraq, Turchia ed anche i soldati curdi, osservando che il leader dei terroristi è morto "come un cane e un vigliacco" facendosi esplodere con una cintura di shahid, e il mondo stesso è diventato molto più sicuro.

"La Russia ha fatto passare gli elicotteri americani sopra il terriotorio da essa controllato per uccidere il capo dell'Isis", ha dichiarato Trump.

Stamattina è stato reso noto che il noto leader del Daesh Abu Bakr al-baghdadi è stato ucciso.

Chi era al-Baghdadi

Abu Bakr al-Baghdadi, il cui nome di battesimo era Ibrahim Awad Ibrahim al-Badri, è apparso in pubblico la prima volta nel luglio 2014 in una moschea in Iraq, a Mosul, quando si è autoproclamato a capo del Califfato islamico in Medio Oriente meglio conosciuto come ISIS o Daesh.

Da allora i media hanno più di una volta riportato notizie circa una sua sua eliminazione, che tuttavia si sono sempre rivelate prive di fondamento.

Nel mese di maggio le autorità irachene avevano riferito che al-Baghdadi era vivo e, forse, si nascondeva nella città siriana di Hadzhin, mentre a luglio un ex ministro iracheno aveva denunciato la sua presenza in Libia.

 

Tema:
La morte del leader terrorista Al-Baghdadi (12)
Tags:
ISIS, Siria, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik